Monteprandone, parrocchia S. Niccolò di Bari, la gioia dei bambini nello stare insieme

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Foto di repertorio

DIOCESI – E’ evidente che l’emergenza sanitaria sta cambiando profondamente le nostre vite, mettendoci in una condizione che ci servirà da lezione per il futuro. Mentre ci mobilitiamo perché questa fase non diventi un’occasione di ulteriore isolamento ed emarginazione reciproca – in particolare per i più vulnerabili – è importante trarre dalla vicenda che stiamo vivendo qualche motivo di riflessione. Si tratta di una crisi per molti aspetti nuova, che tuttavia non deve annullare la nostra quotidianità. Pubblichiamo di seguito una piccola riflessione giunta alla nostra redazione dalla parrocchia S. Niccolò di Bari, di Monteprandone.

Sabato 1° Agosto dopo quasi sei mesi di silenzio forzato, sono tornate a risuonare le voci allegre dei bambini e ragazzi della Parrocchia di San Niccolò di Bari in Monteprandone per le vie del centro storico e per la campagna circostante.  Su idea del parroco Don Vincent, insieme ai catechisti e dal presidente del Comitato di Sant’Antonio, i bambini e i ragazzi hanno vissuto un intenso pomeriggio in allegria e condivisione. Dopo una breve meditazione iniziale da parte di Don Vincent, sono partiti per una passeggiata alla scoperta delle meravigliose campagne Monteprandonesi, immersi nel verde della natura. Successivamente, ad una sosta rigenerante alle Fonti Vecchie del paese, si sono diretti presso la fattoria Zappasodi, dove, dopo aver mangiato un bel gelato rinfrescante, i bambini ed i ragazzi hanno giocato con gli animali della fattoria. Il pomeriggio si è concluso con il rientro in paese dove sono seguiti altri giochi e la partecipazione alla Santa Messa tutti insieme. Con la speranza di poter tornare presto a vivere appieno tutte le attività pastorali in parrocchia, Don Vincent con i catechisti, i bambini e i ragazzi, si sono salutati con gioia e con il cuore pieno di felicità per questo pomeriggio di Fede e condivisione ritrovati.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *