Papa Francesco saluta via radio i piccoli pazienti del Gaslini

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ZENIT / di Paul de Maeyer

Uno dei momenti salienti della visita pastorale di papa Francesco a Genova, in programma sabato 27 maggio, sarà senz’altro nel pomeriggio l’incontro con i piccoli pazienti del noto Ospedale Pediatrico “Giannina Gaslini”.

Mercoledì 24 maggio, i bambini ricoverati nella struttura hanno potuto pregustare la grande emozione e gioia che li aspetta, quando il Pontefice si è collegato a sorpresa con il programma “A tutto Gas” di “Radio fra le note”, la radio parrocchiale genovese fondata da Don Roberto Fiscer, che trasmette ogni mercoledì in diretta dal Gaslini.

“Vi saluto tutti con affetto in attesa di incontrarci sabato”, ha esordito papa Francesco, le cui parole sono state riportate dalla Radio Vaticana.

“Voglio dirvi che attendo con gioia il momento di incontrarmi con voi e con i vostri familiari, vengo per stare un po’ vicino a voi, ascoltarvi e portarvi la carezza di Gesù”, ha proseguito il Pontefice, accolto dall’applauso dei bambini e giovani.

“Lui è sempre vicino a noi specialmente quando siamo in difficoltà e abbiamo bisogno. Lui sempre ci dà fiducia e speranza. Prego già adesso per voi e voi per favore pregate per me. Grazie, ci vediamo sabato”, ha aggiunto il Santo Padre.

Prima di chiudere il collegamento, il Papa ha pregato assieme con i giovani e un “emozionatissimo” Don Fiscer un’Ave Maria.

Al Pontefice piace inserire visite a strutture pediatriche durante i suoi viaggi pastorali. A Città del Messico visitò nel febbraio 2016 il reparto di oncologia pediatrica dell’ospedale “Federico Gómez”, dove sottolineò l’importanza della “affettoterapia”, e nel luglio dello stesso anno si recò a Cracovia in visita al più grande ospedale pediatrico nel sud della Polonia.

L’intervento del Pontefice su “Tutto gas” è disponibile sulla pagina Facebook del Gaslini: https://www.facebook.com/istitutogaslini/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *