Cupra, i pini non sono caduti grazie alla cura preventiva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Domenico D'Annibali
Domenico D’Annibali

CUPRA MARITTIMA – Il Comune di Cupra Marittima è stato premiato dalla Provincia di Ascoli Piceno tra i comuni più virtuosi della provincia, insieme ad Ascoli, San Benedetto, Offida e Grottammare.
Ne è molto orgoglioso il consigliere con delega allo sport Alessandro Carosi che condivide l’entusiasmo del riconoscimento con tutte le realtà sportive del territorio. Afferma Carosi: “Siamo stati premiati per la fervente attività sportiva di Cupra, qui esistono infatti ben 20 associazioni sportive diverse, di tutti i tipi e adatte a tutte le età. Ruolo importante lo ha rivestito anche l’impiantistica, in particolare il nuovo campo in erba sintetica realizzato lo scorso anno. Siamo inoltre stati precursori nella prevenzione della salute, infatti siamo stati tra i primi comuni che hanno provveduto a fornire il paese di defibrillatori ad uso pubblico e ad istruire i presidenti e gli allenatori delle squadre sportive al loro utilizzo in caso di necessità”.
I consigliere ne approfitta inoltre per ricordare che a breve saranno pronti i bandi per la gestione del campetto sportivo I Care e della Palestra Polivalente.
Carosi si occupa anche della manutenzione del verde pubblico e dichiara a riguardo: “Abbiamo iniziato già la sistemazione delle aiuole e degli spazi verdi comunali.
Per quanto riguarda il problema del punteruolo rosso è stata contattata una ditta specializzata per l’estirpazione delle piante malate. Queste piante saranno sostituite con altre sostanze arboree che dobbiamo ancora scegliere ma che stiamo vagliando insieme ad un agronomo”.
In relazione ai detriti e alla sporcizia che si è depositata sulla spiaggia a causa del maltempo Carosi sottolinea che “agiremo nel più breve tempo possibile per riportare tutto alla normalità. Alla luce dei fatti recentemente avvenuti – conclude – posso affermare che la nostra amministrazione è stata previdente nell’intervenire con la potatura di circa 300 pini lo scorso anno, altrimenti anche noi avremmo avuto il problema della caduta degli alberi a causa del maltempo come negli altri comuni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *