VIDEO Passaggio di consegne alla Capitaneria di Porto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Piceno può vantare una tradizione marinara invidiabile in ogni dove, tradizione che ha in San Benedetto il suo fulcro principale. Dopo aver testimoniato questo aspetto poco più di un mese fa alla festa della marina, le telecamere dell’Ancora On Line hanno seguito l’insediamento del Capitano di Fregata Sergio Lo Presti a capo della Capitaneria di Porto di San Benedetto, istituzione rappresentante un vanto del nostro Paese e il punto di riferimento della fascia costiera compresa tra la foce del Chienti e quella del Tronto, in pratica la costa picena nella sua interezza.

Dopo due anni al servizio del territorio, del turismo, della pesca e delle infrastrutture locali, il Capitano di Fregata Michele Castaldo ha lasciato con grande commozione San Benedetto per approdare in quel di Roma, presso lo Stato Maggiore della Difesa. Con la cerimonia d’insediamento svoltasi il 6 settembre alle ore 10.30 presso il Piazzale della Capitaneria, è stato inaugurato alla presenza delle massime autorità civili e religiose dell’intero Piceno (presenti il Prefetto Patrizi, il Sindaco Gaspari, il Presidente della Provincia Celani e il sindaco di Cupra Marittima D’Annibali), il comando di Sergio Lo Presti. Lo Presti, 45enne catanese, è laureato all’università di Viterbo ed ha conseguito il master in Studi Internazionali strategici e militari presso l’Università Roma Tre. Il suo curriculum comprende anche incarichi presso le Capitanerie di Porto di Trapani, di Roma e di Porto Santo Stefano.

Nel suo discorso inaugurale Lo Presti ha rivolto un pensiero ai caduti del mare, nell’adempimento del dovere, affinché il loro sacrificio possa rammentare a tutti noi gli ideali e i valori a cui dobbiamo ispirarci nel quotidiano operare al servizio della collettività.

Il passaggio di consegne è stato accompagnato dall’intero corpo della Capitaneria, nonché dai reduci e combattenti di guerra e dai gonfaloni del comune sanbenedettese e della provincia di Ascoli Piceno, medaglia d’oro al valor civile alla Resistenza.

Dopo la formula di riconoscimento pronunciata dal Capitano di Fregata Castaldo, sulle note dell’inno di Mameli eseguito dalla banda cittadina e sotto la supervisione del Direttore Marittimo delle Marche, Contrammiraglio Giovanni Pettorino, è iniziata ufficialmente l’era Lo Presti, con un ricco e squisito aperitivo augurale nei locali della capitaneria. È stato un momento memorabile per tutti, a tal proposito, ascoltiamo le parole del nostro Vescovo Mons. Gervasio Gestori.

 “Ho partecipato a questa cerimonia ufficiale del passaggio delle consegne dei comandanti della nostra Capitaneria di Porto. È un momento sempre solenne, ufficiale, bello, simpatico, che dice la necessità di essere persone ordinate che sanno vivere nel rispetto degli altri e dei grandi valori, di cui la marineria militare è ricca di tradizioni e deve portare avanti questi grandi valori. Il nostro mondo ne ha molto bisogno”.

S.E. Mons. Gervasio Gestori

Vescovo Diocesi San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *