DIOCESI – Grande gioia nella Parrocchia San Giovanni Apostolo a Portoviejo in Ecuador per l’inaugurazione, avvenuta Domenica 19 Novembre 2023, di un Centro Polivalente realizzato grazie al contributo del SOS Missionario di San Benedetto del Tronto, che ne ha completamente finanziato la progettazione e la costruzione. Il salone, che sarà utilizzato come chiesa ma anche come luogo per tutte le attività pastorali e sociali, è stato intitolato a padre Antonio Monieri, fondatore del SOS Missionario.

Abbiamo chiesto che il salone fosse dedicato alla memoria del nostro fondatore – dichiara Pierluigi Addarii, vicepresidente del SOS Missionario –, in quanto tanto si è speso per i più poveri, nel corpo e nello spirito, fondando la nostra associazione e il centro di preghiera e di spiritualità Foyer. Padre Monieri, che apparteneva alla Congregazione del Santissimo Sacramento, nel 1964 fu destinato a svolgere la sua attività in Senegal. Dopo appena un mese di permanenza in Africa, fu colpito dalla malaria e per ordine medico dovette ripartire. Quel breve soggiorno fece crescere in lui il desiderio di prodigarsi in tutti i modi per aiutare le popolazioni africane colpite dalle malattie, dalla fame e dalla denutrizione. Una categoria di malati lo colpì in modo particolare: i lebbrosi. Rientrato in Italia, nella parrocchia dei Padri Sacramentini di San Benedetto del Tronto, diede subito vita ad un gruppo di volontari con lo scopo di aiutare queste popolazioni sofferenti. Al gruppo fu dato il nome di SOS Missionario, che ancora oggi conserviamo, anche se nel frattempo siamo cresciuti tanto, passando ad essere prima Associazione, poi Ente Morale e dal 1988 una Organizzazione Non Governativa di ispirazione cristiana. Siamo davvero felici di aver potuto onorare in questa maniera la memoria di padre Monieri. La città di Portoviejo, infatti, è una delle più povere dell’America Latina: a parte una ristretta élite di cittadini benestanti, la maggior parte della popolazione vive in baracche con il tetto in lamiera o in casupole povere e poco sicure. Quando padre Walter Coronel, parroco di Portoviejo, ci ha contattato per avere dei fondi per la costruzione di una struttura da collocare in un quartiere molto povero della città, non abbiamo esitato neanche un minuto, perché abbiamo subito pensato che a padre Monieri, se fosse stato in vita, un tale progetto sarebbe piaciuto tantissimo! Ora finalmente i cittadini di Portoviejo hanno una struttura in cui possano incontrarsi, confrontarsi, trascorrere del tempo in compagnia e anche pregare”.

La Sala Polivalente appena inaugurata avrà dunque molteplici funzioni: sarà sì un luogo di culto per poter celebrare la Messa, ma anche un centro di aggregazione sociale da poter essere utilizzato per vari scopi a seconda delle necessità contingenti. L’edificio, ampio 250 mq, potrà essere un punto di ritrovo per tutti, luogo di incontro per gli anziani, di gioco per i piccoli, di studio per i bambini in età scolare, di divertimento per i ragazzi, di preghiera per chiunque lo desideri. L’opera è stata progettata da alcuni ingegneri dell’Ecuador e realizzata grazie alla manovalanza gratuita di molti cittadini che saranno anche i beneficiari del progetto.

Questo il messaggio di ringraziamento che padre Walter Coronel ha inviato al SOS Missionario e ai benefattori che hanno reso possibile la realizzazione della struttura: “Carissimi amici benefattori e sostenitori di SOS Missionario, un caro saluto con i migliori auguri di pace e bene.
Domenica 19 Novembre, XXXIII del Tempo Ordinario e Giornata Mondiale dei Poveri voluta da Papa Francesco, dopo l’Eucaristia delle ore 19:00, abbiamo benedetto la nuova sala multiuso nella Sede della nostra Comunità Parrocchiale di San Giovanni Apostolo. I lavori di costruzione sono stati iniziati a metà luglio e, grazie al lavoro tenace degli operai e di alcuni membri della comunità che hanno collaborato anche partecipando con la manodopera, abbiamo potuto finire la seconda settimana di questo mese, fino ad arrivare a questo momento in cui mettiamo a disposizione dell’intera comunità parrocchiale questa nuova struttura per lo svolgimento dei diversi programmi pastorali e sociali che vengono sviluppati nella nostra Parrocchia. Abbiamo voluto benedire la nuova sala proprio nella Domenica in cui la Chiesa ci invita a ripristinare la nostra attenzione ed azione verso chi soffre povertà e disagio. Questa data dunque non é stata scelta a caso, l’abbiamo proprio desiderata per onorare la Memoria del nostro amico in Paradiso padre Antonio Monieri SSS, che ha avuto in ogni momento dell’esercizio del suo Ministero Presbiterale uno sguardo attento e una cura parentale per i poveri e sofferenti. Questa nuova sala multiuso, costruita in Sua Memoria, è un altro segno qui in terra del suo desiderio di amare Gesù servendo i più deboli. Sicuramente padre Antonio, che celebra la Liturgia degli Angeli in Paradiso, sarà molto lieto di questo che abbiamo potuto fare nella Sua Memoria.
Dopo la Messa e benedizione della sala, per non tradire lo scopo della giornata, abbiamo invitato un gruppo di anziani poverissimi, alcuni dei quali abbandonati dai loro familiari per le malattie che patiscono, a un momento di agape per condividere una semplice minestra, ma molto saporita col condimento della carità.
Nei prossimi giorni alcuni bambini del catechismo pianteranno alcuni alberi attorno alla nuova struttura come segno dell’inserimento della nostra Comunità Parrocchiale nel volere del Santo Padre, che, tramite la Sua enciclica Laudato Si’, ci invita a prenderci cura del creato.
Carissimi grazie, grazie infinite per la vostra vicinanza e sostegno. Grazie per averci donato l’occasione per fare festa con i nostri fedeli. Che la Provvidenza del Signore sia garanzia per portare a lungo nel tempo l’opera di SOS Missionario voluta da padre Antonio e altri fratelli e sorelle che hanno preso a cuore la più importante opera della Chiesa: La Missione. Un fraterno abbraccio”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *