Truffe agli anziani, la Prefettura diffonde un vademecum 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ambito della lotta al fenomeno delle truffe ai danni di persone anziane, la Prefettura di Ascoli Piceno ha disposto una serie di misure specificamente rivolte a informare, tutelare e difendere i cittadini.

I dati raccolti nel corso delle attività di monitoraggio svolte insieme alle Forze di Polizia territoriali hanno infatti evidenziato un aumento nella frequenza di episodi di frode ai danni di persone in età avanzata, rendendo necessario l’affiancamento di attività di informazione all’attività capillare di sorveglianza e investigazione svolta dalle Forze dell’Ordine.

E’ stato quindi consegnato ai Comuni, con l’invito a collaborare per la sua diffusione, un vademecum con consigli utili alla prevenzione e alla difesa dalle truffe, con particolare riguardo a quelle perpetrate per via telematica, tramite e-mail o con post ingannevoli sui social network.

La Prefettura raccomanda a tutti i cittadini osservare particolare cautela nel caso di acquisto di merci preziose e di alto valore economico (prodotti finanziari, oggetti preziosi, ecc…), prediligendo negozi sicuri, avvalendosi dell’assistenza di un esperto e utilizzando solo metodi di pagamento tracciabili (carta di credito, bancomat, ecc…).

In caso di dubbi o situazioni sospette, i cittadini possono contattare immediatamente i numeri di telefono 112, 113 e 117 e richiedere informazioni e supporto alle Forze dell’Ordine, anche per quanto riguarda truffe  che avvengono online e, qualora la truffa fosse già avvenuta, di rivolgersi al più vicino ufficio delle Forze dell’Ordine.

Il vademecum è pubblicato sul Bollettino Ufficiale Municipale (bum.comunesbt.it)

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *