FOTO I bambini di Montelparo, Force, Montemonaco e Smerillo alla scoperta di Montedinove

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di Giuseppe Mariucci

MONTEDINOVE – Continuiamo, oggi, a raccontare nuovi episodi circa il “sodalizio culturale, di ricerca e di conoscenza del territorio” che si è instaurato, almeno un paio di mesi fa, tra i “bimbi” delle Scuole dell’Infanzia di Montelparo, Force, Montemonaco e San Martino al Faggio di Smerillo. Sono ovviamente con loro le docenti e i collaboratori qui convenuti grazie, come per le altre uscite, alla sensibilità delle varie amministrazioni comunali che hanno messo a disposizione i mezzi per raggiungere questa nuova meta!
Questa volta la destinazione è Montedinove, bellissimo paese che si erge sulla valle dell’Aso e che offre, dall’altro lato, una stupenda visione sulla catena dei Sibillini!
All’arrivo i “piccoli turisti” sono ricevuti con grande cordialità e disponibilità dall’Assessore alla Cultura di Montedinove Eraldo Vagnetti, storico locale, che subito li guida al Museo della Civilta’, sito presso l’ex Chiesa seicentesca delle Clarisse. Qui, il Vagnetti, si preoccupa di illustrare ai piccoli ospiti le bellezze storiche esposte.
Poiché era con noi, ovviamente, anche Daniela Litta, montedinovese docente della Scuola dell’Infanzia di Montelparo, abbiamo approfittato per farla parlare di questo importante museo!
Dice la Litta:
“Sono qui custoditi i reperti archeologici rinvenuti nel territorio di Montedinove, costituiti da corredo da banchetto (vasi di terracotta o di bronzo), vasellame, ornamenti di donne picene (fibule, orecchini, pettorali), corredi da guerriero (spade, calzari, asce). Dal punto di vista storico e antropologico la nostra autoctona Civilta’, è stata vissuta tra il IX e il III secolo a.C.”
I Bambini, benché piccolissimi, sono intervenuti, con curiose domande, indicative dell’interesse che questa esperienza ha suscitato in loro.
Con un breve percorso, camminato in grande allegria, il gruppo si è quindi portato nel particolare e bellissimo “Centro di Accoglienza e Informazione turistica” dove li attendeva un’ottima colazione ristoratrice a base di pane e marmellata di Mele Rosa.
Al termine della colazione, e dopo una passeggiata per le vie del paese, si arrivava a “Lo Spiazzo”, stupendo terrazzo con incredibile vista sui Monti Sibillini, i suoi incantevoli paesini (Force, Rotella, Montefalcone Appennino, Santa Vittoria in Matenano, Montelparo) e l’Ascensione (oggi aggredito da nubi e nebbia)!
Si concludeva qui una giornata sicuramente indimenticabile per i “piccoli turisti” della scuola dell’Infanzia di Montelparo, Force, Montemonaco e San Martino al Faggio di Smerillo!

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *