Gran Pavese Rossoblù, i premiati 2017

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Commissione aggiudicatrice del Premio “Gran Pavese Rossoblù”, riunitasi questa mattina nell’ufficio del sindaco Pasqualino Piunti, ha definito i nominativi dei premiati dell’edizione 2017:

–        per lo sport, la società Sambenedettese Beach soccer per l’opera di promozione del nome della città attraverso i suoi prestigiosi risultati in Italia e in Europa.

–        Per l’imprenditoria, Jerry Tommolini, stilista italoamericano di origini sambenedettesi, titolare della Pin Up Stars srl di Bologna, azienda del settore moda mare e soprattutto benefattore della città grazie alla sponsorizzazione che ha consentito di completare il grande parco “Nuttate de lune” alla foce dell’Albula.

–        Per la vita marinara della città, Marcello Palestini, ottantenne che continua a svolgere il suo svolgendo il duro ma fondamentale lavoro di servizio portuale noto come “sbarzocco”;

–        Per la sanità, il cardiologo Amato Olivieri, fondatore della casa di Cura Villa Anna e di un moderno Centro polispecialistico, consigliere comunale negli anni ’60, tra i soci fondatori del Circolo Nautico Sambenedettese e dell’Aerocircolo Piceno, partecipante a numerose gare di auto storiche tra cui la Mille miglia, contitolare con la moglie di una azienda vitivinicola.

–        Per la cultura, la poetessa Maria Rita Massetti, vincitrice di numerosi concorsi a livello locale e nazionale.

Il premio, consistente in un diploma e in una medaglia d’argento con l’effigie del martire S. Benedetto, sarà consegnato nel corso di una cerimonia prevista nell’ambito dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono.

Come recita l’art. 5 del regolamento comunale sulle civiche benemerenze, il Gran Pavese Rossoblù” viene attribuito a “personaggi caratteristici locali, istituzioni, associazioni, enti e società nelle varie attività economiche, sociali, assistenziali, culturali, formative, sportive, nonché per elevati atti di coraggio e di abnegazione civica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *