Ripatransone, Sabina Bagalini ci presenta il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Consiglio dei RagazziRIPATRANSONE – Abbiamo intervistato Sabina Bagalini, professoressa dell’Istituto Comprensivo di Ripatransone e responsabile del progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Come nasce il Consiglio Comunale dei ragazzi a Ripatransone?
Nasce nel 2008 come progetto dell’ Istituto scolastico comprensivo con la collaborazione dell’ Amministrazione comunale di Ripatransone, in particolare dell’ attuale sindaco Remo Bruni che all’ epoca era assessore alla cultura e docente presso la scuola secondaria e dell’ ex sindaco Paolo D’Erasmo.
Il progetto ha avuto come prima referente la prof.ssa Maria Giuseppina Damiani; da tre anni me ne occupo io, quest’ anno insieme all’ ins. Tiziana Stampatori.

Qual è l’ obiettivo principale dell’ iniziativa?
Obiettivo principale del progetto è far maturare una coscienza civica degli alunni, partendo dall’ esperienza diretta. Partecipare al CCR significa impegnarsi in prima persona , confrontare opinioni e portare avanti iniziative per migliorare il proprio ambiente a beneficio di tutta la comunità. Grazie ad esso è possibile pensare ad una città del futuro in cui le persone lavorino superando le diversità di vedute attraverso incontri, dibattiti, iniziative concrete e l ‘arte della mediazione.

Eleggere un CCR significa dare a tutti i ragazzi l’ opportunità di mettere in pratica il diritto più importante di un cittadino, l’ espressione del voto per eleggere i propri rappresentanti e la possibilità di essere eletti.

Come si svolgono le elezioni?
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si rinnova ogni anno e coinvolge gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria e tutti gli alunni della scuola secondaria. Durante il mese di ottobre vengono presentate presso la Presidenza della scuola  le candidature a Sindaco e le liste ad esse collegate. Ciascuna lista è composta da 15 candidati, ad essa sono allegate le linee programmatiche e idee del candidato sindaco ed è sottoscritta da almeno 10 studenti della scuola. Inizia così la campagna elettorale che si conclude con le elezioni in orario scolastico alla fine del mese di novembre. Il seggio elettorale viene allestito dal Dirigente Scolastico nei locali della scuola ed è composto da un presidente, un segretario e due scrutatori scelti tra gli alunni. Immediatamente dopo la chiusura del seggio ha luogo lo spoglio delle schede aperto al pubblico. Viene proclamato Baby Sindaco  il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti; sono eletti consiglieri i candidati che hanno ricevuto il maggior numero di preferenze e i candidati sindaci non eletti.

Quali sono i compiti del CCR e del nuovo sindaco Virgili?
Il CCR  svolge la sua attività in modo libero ed autonomo: ha funzioni propositive e consultive che esplica tramite pareri o richieste di informazione nei confronti del Consiglio Comunale della città sui temi e problemi che riguardano le varie esigenze ed istanze del mondo giovanile e dei cittadini in genere (Art. 2 del Regolamento).
Sono moltissime le iniziative promosse con successo dal CCR nel corso degli anni, alcune finalizzate alla salvaguardia dell’ ambiente e del territorio, altre in favore di organizzazioni e associazioni e della comunità scolastica.
Il Baby sindaco neoeletto Riccardo Virgili ha presentato un ricco programma che prevede una serie di attività.  La tradizionale pesca di autofinanziamento che il CCR allestirà in occasione della festa dell’ Ottava, alla quale si  affiancherà quest’ anno un mercatino di oggetti realizzati dagli alunni della scuola dell’ infanzia saranno finalizzati alla raccolta fondi in favore dei terremotati.
Il CCR ha inoltre intenzione di impiegare un parte delle proprie risorse per l’ acquisto di materiali utili alla scuola; sono previsti anche incontri e dibattiti con l’ Amministrazione Comunale su tematiche che emergeranno in corso d’ anno.

Il CCR ha  intenzione di creare un sito web per condividere notizie e scambiare opinioni con  gli altri CCR dell’ ISC. Non mancherà poi la partecipazione al Forum dei Consigli Comunali dei ragazzi che si terrà in primavera, nel quale saranno invitati a confrontare esperienze i CCR del territorio su un tema comune.
I ragazzi,  vista l’ esperienza positiva degli anni precedenti hanno deciso anche quest’anno di trascorrere un po’ del loro tempo libero insieme agli anziani ospiti presso l’ RSA di Ripatransone.

Nel corso degli anni quale è stato il momento più bello vissuto con i ragazzi?
Non c’ è in realtà un ricordo particolare: tutte le attività svolte con i ragazzi sono state e continuano ad essere occasione di confronto e di maturazione sia per loro che per noi docenti coinvolti.  L’aspetto più interessante è quello di notare come questi ragazzi  pian piano imparino a lavorare insieme per un obiettivo comune, con entusiasmo. Ed è bello  vedere  emergere in ognuno di loro quelle doti, quelle qualità che molto spesso nelle normali attività didattiche non vengono fuori e  metterle assieme per ottenere il migliore dei risultati.

One thought on “Ripatransone, Sabina Bagalini ci presenta il Consiglio Comunale dei Ragazzi

  • 24 dicembre 2016 at 17:20
    Permalink

    sono felice che una iniziativa così sia stata presa proprio nel mio paese natale…e che l’idea sia stata del mio compagno di scuola e parente, ora sindaco….tutta l’Italia dovrebbe essere come la >Ripa

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *