Pellegrinaggio diocesano, Vescovo Bresciani: “espressione di una chiesa che vuole camminare unita sotto la sapiente guida di papa Francesco”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Vescovo– FOTOCRONACA Pellegrinaggio diocesano giubilare a Roma

DIOCESI – Sabato 16 Aprile centinaia di pellegrini appartenenti a tutta la nostra diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto si sono recati a Roma in pellegrinaggio presso la Basilica si San Pietro.

Il Vescovo Carlo Bresciani per l’occasione ha affermato: “Il pellegrinaggio è tradizionalmente orientato a rafforzare la fede, attraverso un cammino che permette di raggiungere luoghi significativi e nello stesso tempo di avere un distacco dalle cose ordinarie per riflettere su di se e sulla propria vita in rapporto con Dio. Non diverso è il pellegrinaggio giubilare che ha come meta le basiliche romane che custodiscono la memoria e le spoglie degli apostoli Pietro e Paolo. Un tempo si faceva a piedi, ora si va con l’autobus e, certo, la fatica è minore.

Anche la nostra diocesi ha potuto vivere un bellissimo e intenso pellegrinaggio a Roma in occasione del Giubileo della Misericordia, celebrando una solenne santa Messa nella maestosa basilica di san Pietro, davanti alla cattedra da cui viene l’insegnamento degli apostoli e presieduta da Sua Eminenza il card. Angelo Comastri e concelebrata da 25 sacerdoti della diocesi. Eravamo in tanti, ben 902, a percorrere l’itinerario verso san Pietro, a varcare le braccia aperte del colonnato che ci hanno accolto e abbracciato con la tenerezza della madre Chiesa e a rinnovare la nostra professione di fede sulla tomba dell’apostolo, ma portavamo nel cuore tutta la nostra diocesi per la quale abbiamo pregato.

Davanti alla cattedra di Pietro, racchiusa nel bronzo e sorretta da 4 imponenti statue bronzee di dottori della Chiesa, abbiamo incontrato la Misericordia di Dio, l’abbiamo implorata per noi e per tutti, portando a casa nel nostro cuore la raccomandazione di Gesù: “siate misericordiosi come il Padre”.

Sono profondamente grato al Signore per questa stupenda giornata che ci ha donato. Sono grato anche a tutti coloro che, accentando l’invito, con la loro partecipazione ci hanno aiutato a rendere più bella e più significativa questa giornata, espressione di una Chiesa, la nostra diocesana, che vuole camminare unita sotto la sapiente guida di papa Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *