I sacerdoti dell’interno del Piceno proseguono il loro cammino comune

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Don Luca (3)Di Lauretanum

DIOCESI – Dopo gli incontri vissuti nel Convento di San Tommaso di Canterbury, più volte ospiti dei Padri Minori Conventuali, dall’inizio dell’Anno pastorale e per i mesi autunnali, e dopo aver aperto gli ulteriori incontri nel nuovo anno 2016 nella Casa Madre delle Suore della Fanciullezza di Force, che hanno messo a disposizione la loro dimora con grande familiarità, i Sacerdoti della Vicaria della Beata Maria Assunta Pallotta (dei comuni di Montalto delle Marche, Montedinove, Rotella, Castignano, Montelparo, Force, Comunanza e Montemonaco) hanno vissuto l’incontro di questo mese di febbraio nella giornata di Martedì 23 febbraio, a Castignano, nei locali della Parrocchia di San Pietro Apostolo, situati dietro la chiesa di Sant’Egidio Abate, in questi mesi in fase di ristrutturazione, proseguendo così l’itineranza che sta caratterizzando gli appuntamenti del periodo invernale.

Diversi gli argomenti sul tavolo di lavoro: ma l’appuntamento che i Parroci e gli altri Presbiteri della Vicaria saranno in questo periodo particolarmente impegnati a preparare è il Pellegrinaggio giubilare della quinta Domenica di Quaresima in Cattedrale; avendo già comunicato al referente diocesano gli orari e le tappe del pomeriggio di preghiera, stavolta l’attenzione dei presenti all’incontro si è sviluppato nella programmazione del momento di preparazione all’evento giubilare, ovvero la Celebrazione penitenziale comunitaria, e dei diversi momenti celebrativi della Domenica seguente.

Per la prima si sono stabilite tre Penitenziali, nelle chiese di Montalto (Concattedrale), Castignano e Comunanza; per i secondi ci si è mossi in direzione di una collaborazione tra le Comunità per quanto riguarda l’animazione della Processione verso la Cattedrale, dello svolgimento della Concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Carlo e dell’accompagnamento musicale e canoro della stessa.

Inoltre si è discusso di temi molto importanti, come quelli inerenti la Pastorale giovanile, in vista dei prossimi appuntamenti diocesani preparatori della GMG di Cracovia, la Pastorale familiare, per guardare al progetto diocesano per le Famiglie che partirà col prossimo Anno pastorale, e la Caritas diocesana, con i segni giubilari e i micro-progetti proposti all’attenzione di tutta la Chiesa locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *