Diocesi, al via il nuovo corso per i Ministri straordinari della Comunione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Ufficio liturgicoDi Francesca Benigni

DIOCESI  – Il 25 Gennaio prossimo, presso il Biancazzurro dalle ore 21.00 alle 22.30,  avrà inizio il nuovo corso di formazione rivolto ai Ministri straordinari della Comunione della nostra Diocesi.  Le tre serate avranno come tema di fondo l’Istruzione “Redemptionis sacramentum, su alcune cose che si devono osservare ed evitare circa la Santissima Eucaristia”, in particolare il capitolo sette riguardante il compito straordinario dei fedeli laici. Il documento ricorda l’importanza della Liturgia, con l’intento di rafforzare il senso profondo delle norme liturgiche. Si legge, infatti, al numero 5 dell’Istruzione: “Le parole e i riti della Liturgia sono, inoltre, espressione fedele maturata nei secoli dei sentimenti di Cristo e ci insegnano a sentire come lui: conformando a quelle parole la nostra mente, eleviamo al Signore i nostri cuori. Quanto detto nella presente Istruzione intende condurre a tale conformità dei sentimenti nostri con quelli di Cristo, espressi nelle parole e nei riti della Liturgia”. Con riferimento alla specificità del corso, il numero 155 ricorda che: “Se inoltre ragioni di autentica necessità lo richiedano, il Vescovo diocesano può delegare, a norma del diritto, allo scopo anche un altro fedele laico come ministro straordinario, ad actum o ad tempus, servendosi nella circostanza dell’appropriata formula di benedizione”.  È l’importanza intrinseca a tale servizio all’interno della Chiesa a rendere necessaria una formazione approfondita circa il Sacramento dell’Eucaristia, ancor più riguardo ai compiti specifici dei ministri straordinari.

In questo percorso di formazione e riflessione, i ministri saranno aiutati, nella prima serata, da don Mario Cataldi, Parroco di S. Giacomo della Marca in Ascoli Piceno, Vicario episcopale per la pastorale e per la Liturgia e Direttore dell’Ufficio liturgico della diocesi ascolana, nonché della Commissione liturgica marchigiana.

La seconda serata (1 Febbraio 2016) sarà animata da don Silvano Sirboni, docente di Liturgia, parroco e direttore dell’Ufficio Liturgico nella diocesi di Alessandria; autore di numerosi libri, don Silvano collabora con molte riviste, tra le quali Vita Pastorale e Famiglia Cristiana, è anche condirettore della Rivista di Pastorale Liturgica.

L’8 Febbraio la conclusione del corso sarà guidata da mons. Carlo Bresciani, vescovo diocesano quindi Liturgo della Diocesi, con un momento di formazione e di confronto, anche in vista della celebrazione del Giubileo per i ministri e diaconi del 29 Maggio prossimo, durante la quale verrà conferito il mandato ai ministri straordinari della Comunione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *