La Caritas di Paolantonio: un servizio che funziona

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sant'Egidio alla Vibrata (13)di Sara De Simplicio

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Tutto iniziò nell’agosto del 2005 quando un parrocchiano di Paolantonio, assiduo partecipante al pellegrinaggio diocesano della sottosezione dell’Unitalsi di San Benedetto del Tronto a Loreto, venne a conoscenza del servizio di aiuto attivo in alcune parrocchie nei confronti delle famiglie più bisognose che pensò di proporre anche all’allora parroco di Paolantonio, Don Pacifico Forlini, il quale acconsentì affinché si potesse compiere l’iter burocratico per far inserire anche questa parrocchia nell’elenco di quelle beneficiarie degli aiuti alimentari.

Si diede così avvio ad un’opera che coinvolgeva alcuni collaboratori che, ogni mese, con furgoni prestati da privati, si recavano presso il magazzino del Banco Alimentare di San Benedetto del Tronto per prelevare prodotti di prima necessità da distribuire poi alle famiglie della zona di Paolantonio e delle parrocchie limitrofe.  La prima consegna avvenne  il 29 dicembre dello stesso anno, in occasione delle feste natalizie, e da allora il servizio non si è mai interrotto.

Nel 2010, dopo l’arrivo del nuovo parroco Don Marco Di Giosia avvenuto nell’ottobre del 2009, il servizio di aiuto venne ufficialmente riconosciuto come Gruppo Caritas. Questo oggi ha sede nei locali situati nel retro del complesso parrocchiale e conta sulla collaborazione principale di quattro persone: Berardo, Mimmo, Antonio e Maria.

Inizialmente le famiglie che ne usufruivano erano solo una ventina ma oggi, visto il peggioramento della situazione economica del nostro Paese, i nuclei familiari bisognosi sono saliti a 70, sia italiani che stranieri.

La consegna mensile, concordata di volta in volta con il Banco Alimentare, avviene con la massima riservatezza e in piena armonia: i beni consegnati sono soprattutto quelli di prima necessità ma non mancano altri prodotti di vario genere, anche disponibili su richiesta, e ogni volta alle famiglie beneficiarie di tale servizio vengono consegnati dei bigliettini come promemoria di consegna per il mese successivo.

Oltre a questo servizio, il Gruppo Caritas di Paolantonio partecipa anche all’iniziativa nazionale organizzata ogni anno dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus per l´ultimo sabato di novembre, la cosiddetta “Giornata nazionale della colletta alimentare”, un importante momento di coinvolgimento e sensibilizzazione della società al problema della povertà alimentare attraverso l’invito a un gesto concreto di gratuità presso una fittissima rete di supermercati aderenti, anche in quelli del comune di Sant’Egidio alla Vibrata: il gruppo Caritas di Paolantonio in tale circostanza riesce a coinvolgere circa cinquanta persone tra giovani, adulti e anziani che, a turno, si mettono a disposizione per la raccolta nei supermercati dove ciascun cittadino può donare parte della propria spesa alle persone meno abbienti. Oltre a ciò, il parroco Don Marco due volte l’anno organizza una raccolta parrocchiale extra per prodotti non deteriorabili al fine di incrementare gli aiuti.

A Paolantonio ogni mese si assiste, dunque, ad un grande “spettacolo” di carità. Sono queste le circostanze dove la solidarietà umana supera ogni aspettativa possibile e si adopera per una nobile impresa, quella di dar da mangiare a chi non ne ha… perché, come scrisse Sant’Agostino, “nella carità il povero è ricco ma senza la carità il ricco è povero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *