San Benedetto: alla presenza del Vescovo Carlo è stata inaugurata “Kabina Welcome”, centro culturale socio-educativo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inaugurata a Fosso dei Galli di Porto D’Ascoli “Kabina Welcome”, il nuovo centro culturale-socio educativo, collocato all’interno dell’Ex-Cabina Enel. Un luogo d’incontro, che intende evidenziare, riconoscere e rafforzare il fondamentale ruolo della cultura in tutte le sue espressioni.

Presenti alla cerimonia d’inaugurazione, oltre alla cittadinanza e alle varie autorità del territorio, il Vescovo Carlo Bresciani. Benedicendo la struttura ha sottolineato l’importanza del saper coltivare il senso umano completo della vita:  “unire il momento dello svago culturale per una crescita integrale corretta, significa farsi ordine prendendo contatto con le proprie energie, per se stessi, per i rapporti di amicizia, imparando a compretersi senza volersi fare del male… La diversità delle idee non per eliminare l’altro ma per imparare a esercitare meglio le energie… Momento importante per la nostra realizzazzione umana é curare il corpo, senza trascurare la dimensione spirituale. Il Signore ci accompagna perché i giovani sappiano usare bene ciò che mettiamo a loro disposizione”.

“Creare un luogo socio-educativo dove mettere insieme le diverse fasce di età, un luogo del tempo libero di cultura ché può dare lavoro”. Afferma convinto Edio Costantini, promotore e ideatore della nuova struttura: In un momento un cui la cultura è in crisi, dobbiamo saper dare risposte concrete, mettendo insieme i bisogni che le persone necessitano. Kabina Welcome è un’associazione di persone che promuovono lo stare insieme, che sia il luogo della collaborazione in un tempo in cui ci si divide. Abbiamo ristrutturato l’ex-cabina Enel, mantenendola così come era, sostituendo l’amianto con materiali all’avanguardia…c’è un progetto educativo culturale che pone attenzione alle persone per aiutare i nostri ragazzi a crescere bene. Diverse associazioni animeranno i vari laboratori di musica, di lettura,ecc. che aiuteranno i giovani a interpretare il senso vero della vita.

Prende la parola il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Giovanni Gaspari, il quale ricordando le passate collaborazioni politiche con lo stesso Costantini, ne ha sottolineato le sue capacità, le sue sensibilità e le sue passioni: la cosa che ho apprezzato in Edio è quella guardare alle possibilità. Ha sempre evitato di classificare e eticchettare i giovani…Abbiamo bisogno di chi si rimbocca le maniche…questa è una risposta bella e le risposte le possiamo dare se ci sono i luoghi che fanno la differenza, ad esempio con un luogo che accoglie e non rifiuta. In un luogo di confine come Fosso dei Galli, un centro d’incontro come questo, diventa luogo che unisce…in un quartiere dove a parte la parrocchia non c’è altro.

Concorde nel pensiero del primo cittadino rivierasco, Don Mario Pieracci dell’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport il quale afferma: il bello di questa giornata è la nascita di qualcosa di profondo e questa è l’espressione dei sentimenti della famiglia. Occorrono persone generose, professionisti, persone di cultura, educative, che diano il loro contributo gratuito, proprio come dice il vangelo.

Interviene don Mario Lusek, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport il quale si sofferma sul come rispondere e arginare il problema dilagante della cultura dello sballo, attraverso la socialità e la relazione: c’è bisogno di creare luoghi alternativi, creare alleanze educative…Per cui un luogo privato che però è aperto a tutti e integrarsi con la parrocchia che è segno della gratuità. Bisogna creare una nuova generazione di luoghi ricreativi come gli oratori.Tutto il territorio diventi oratorio e torni all’incontro con le persone, un luogo che si proietti fuori dalle parrocchie.

Infine sono giunti i saluti del Comitato di Quartiere e della Confcommercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *