New York, una mostra sulla condizione delle donne in Africa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

In concomitanza con la festa della donna, sarà inaugurata, lunedì 9 marzo al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite a New York, la mostra fotografica “A waiting room – Mothers and children first”, della fotografa polacca Kasia Ciechanowska. La mostra, realizzata in collaborazione con le Rappresentanze permanenti di Italia e Tanzania presso le Nazioni Unite e “Merck for Mothers – Committed to saving Lives”, sarà visitabile fino al 20 marzo. Una sala d’attesa senza pareti, tutto intorno all’ospedale di Tosamaganga, in Tanzania, dove le famiglie aspettano, giorno dopo giorno. Questo lo spazio dove si svolge la storia di Eliza, una donna diventata nonna da pochi giorni e ora in attesa che il suo nipotino nato prematuramente cresca un po’, che sua figlia si rimetta e possa tornare là fuori, che la vita riprenda a scorrere. È questo il contesto in cui Medici con l’Africa Cuamm opera ogni giorno da oltre sessant’anni nell’Africa sub-Sahariana. Il reportage è tratto dal lavoro collettivo “Lights of life” che raccoglie reportage fotografici e video di cinque giovani artisti europei che nel 2013 a Tosamaganga in Tanzania hanno raccontato le persone e le storie che la ong Medici con l’Africa Cuamm incontra e vive ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *