Presepe Vivente in festa per i primi 10 anni dell’associazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

pranzo presepe 16 febbraio 2014-gervasio gestori-fabrizio rosati-carlo bresciani-giovanni flammini

GROTTAMMARE – All’Hotel Parco dei Principi si è svolto l’incontro conviviale per celebrare i 10 anni dell’associazione Presepe Vivente di Grottammare. Aldilà di ogni aspettativa, anziché delle 230 persone previste, si è superata la quota 300 unità, ciò a dimostrazione di quanti simpatizzanti e amici del presepe abbiano voluto partecipare a questo incontro di saluto fraterno e di festa. E’ intervenuto il nuovo vescovo di san Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto Carlo Bresciani e il vescovo emerito Gervasio Gestori, il sindaco Enrico piergallini, l’ex sindaco Luigi Merli , padre Aldo Alberoni assistente spirituale dell’associazione e tutti i parroci cittadini. Nell’occasione è stato conferito un riconoscimento ai due personaggi “uscenti”: il vescovo Gervasio Gestori e l’ex sindaco Luigi Merli da parte del pittore grottammarese Carlo Gentili. A Gervasio Gestori è stata donata una Natività e a Luigi Merli uno scorcio suggestivo del paese alto, luogo dove si svolge ogni anno il Presepe Vivente. Ad ogni figurante intervenuto è stato fatto dono di un dvd dell’ultima edizione e di due monete in rame ricordo, appositamente coniate da Paolo Rosati. Il figurante Lucio Scartozzi al termine ha cantato una nota aria di Andrea Bocelli e un altro figurante, Angelo Sfirro, ha donato una poesia sulla Pace al nuovo vescovo. Particolarmente festeggiati i “Bambinelli” dal 2004 ad oggi, il più grande di ormai 10 anni, il più piccolo di pochi mesi. “Il Presepe vivente- ha sottolineato il sindaco Piergallini – è la dimostrazione lampante che le persone, se si uniscono con l’impegno e senza l’obiettivo del guadagno, ma solo con la passione e il volontariato, possono veramente compiere imprese straordinarie e avere successo. Io mi auguro – ha concluso il sindaco – che questi siano solo i primi 10 anni del Presepe Vivente”. “Ci sarò e sono curioso- ha detto il nuovo Vescovo Bresciani- quando il prossimo anno realizzerete il Presepe, voglio esservi vicino e vi ringrazio con stupore e ammirazione”. “Veramente non credevo, lo ammetto- ha rivelato l’ex vescovo Gestori, oggi appena nominato col titolo “Emerito” – quando nel lontano 2004 avete iniziato e siete venuti da me, che oggi saremmo ancora qui. La profusione del vostro impegno, la buona testardaggine del presidente e ideatore Fabrizio Rosati, vi ha premiato e oggi siete, anzi: siamo ancora qua. Finchè il Signore me lo consentirà, continuerò ad esservi vicino e a seguirvi”. “Mi ha stupito – ha sottolineato commosso l’ex-sindaco Luigi Merli – l’avermi chiamato qui, anche se la mia carica ormai è decaduta, perché avete apprezzato l’incoraggiamento che vi ho dato, ma ve l’ho dato sinceramente, anche ammirando la vostra indipendenza. Questo ritrovo è un po’ alla Peppone e Don Camillo, ma per questo entusiasma, stupisce e commuove. Grazie ancora, io ci sarò sempre, come libero cittadino, con voi”. Ci si è dati appuntamento al prossimo anno, con viva cordialità e con le tante sorprese che il Presepe Vivente di Grottammare ci ha ormai abituati ad attendere.

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *