Stampa i consigli dei Carabinieri

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ITALIA – I Carabinieri di San Benedetto del Tronto ed il capitano Vaccarini Giancarlo in particolare, negli scorsi mesi ed anni, si sono fatti promotori di campagne di informazione per la sicurezza dei cittadini ed altre iniziative similari, quali la realizzazione di pieghevoli contenenti consigli per prevenire furti e truffe, distribuiti tramite le parrocchie, le farmacie, i luighi di vacanza o direttamente a domicilio, tramite le amministrazioni comunalia tutti, in particolare, alle categorie sociali piu’ deboli ed indifese, quali persone anziane, che vivono sole, o con handicap fisici, viene consigliato quanto riportato nel seguente decalogo:

1) Non aprite la porta agli sconosciuti, anche se si presentano in maniera distinta, vestono una uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità (poste, inps, ente erogatore di servizi come luce, acqua o gas); non fateli entrare in casa. diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali, soprattutto se in quel momento siete soli in casa;

2) Non mandate i bambini ad aprire la porta;

3) Comunque, prima di aprire la porta, controllate dallo spioncino e, se avete di fronte una persona che non avete mai visto, aprite con la catenella attaccata;

4) In caso di consegna di lettere, pacchi o qualsiasi altra cosa, chiedete che vengano lasciati nella cassetta della posta o sullo zerbino di casa. in assenza del portiere, se dovete firmare la ricevuta aprite con la catenella attaccata;

5) Prima di far entrare chiunque in casa, accertatevi della sua identita’ ed eventualmente fatevi mostrare il tesserino di riconoscimento;

6) Nel caso in cui abbiate ancora dei sospetti o c’e’ qualche particolare che non vi convince, telefonate all’ufficio di zona dell’ente e verificate la veridicità dei controlli da effettuare. attenzione a non chiamare utenze telefoniche fornite dagli interessati perche’ dall’altra parte potrebbe esserci un complice;

7) Tenete a disposizione, accanto al telefono, un’agenda con i numeri dei servizi di pubblica utilita’ (112 – carabinieri,  113 – polizia di stato, 117 – guardia di finanza, enel, telecom, enti erogatori di servizi ecc.) cosi’ da averli a portata di mano in caso di necessita’;

8) Non date soldi a sconosciuti che dicono di essere funzionari di enti pubblici o privati di vario tipo. utilizzando i bollettini postali avrete un sicuro riscontro del pagamento effettuato;

9) Mostrate cautela nell’acquisto di merce venduta porta a porta;

10) Se inavvertitamente avete aperto la porta ad uno sconosciuto e, per qualsiasi motivo, vi sentite a disagio, non perdete la calma. invitatelo ad uscire dirigendovi con decisione verso la porta. aprite la porta e, se necessario, ripetete l’invito ad alta voce. cercate, comunque, di essere decisi nelle vostre azioni.

Queste ed altre informazioni utili su come proteggere la propria casa o come difendersi dalle truffe piu’ ricorrenti, sono disponibili sul sito www.carabinieri.it – sezione tematica “consigli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *