Tutto pronto a Cupra Marittima per Artocria

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA- È Artocria, la rievocazione romana unica nel suo genere, che si svolgerà sabato 21 e domenica 22 luglio per le vie del centro fino ad arrivare al “Castrum”, nei pressi delle Mura Mignini. Il nutrito programma della due giorni inizia dunque sabato 21 luglio alle ore 9 con dei presidi sul lungomare; alle ore 17 inizia il Corteo Storico a partire dal centro del paese; alle ore 19 prende il via la cena storica presso il “Castrum” con piatti tipici dell’epoca basati su libri di Apicio e di Columella; alle ore 22 la festa entra nel vivo con lo Spettacolo dei Gladiatori del Gruppo Storico Romano e poi da mezzanotte fino all’alba chi vuole potrà assistere all’allineamento dei pianeti, serata curata dall’Archeoclub che terrà un incontro culturale apposito sulla Dea Cupra.

Domenica 22 luglio il programma si ripete ma con piccoli cambiamenti, ovvero il corteo delle 17 partirà da piazza della libertà e la sera alle ore 22 si svolgerà l’esibizione dell’undicesima Legio. “Artocria” è stato organizzato con passione dal “Coa” Comitato Organizzatore Artocria, Pro Loco, Amministrazione Comunale, Archeoclub e Acot che ha contribuito economicamente all’iniziativa. Insomma una rievocazione che ha visto la partecipazione di quasi tutte le associazioni cuprensi e anche tanti privati che hanno aiutato nelle fasi concrete della realizzazione, come ad esempio Simonetta Olivieri nutrizionista referente di Artocria che ha curato il menù, il costumista Gabriele Di Fiore, la sarta Marilena Ciarrocchi che ha realizzato i vestiti, Umberto Giandomenico che ha curato le calzature, Giovanni Ciarrocchi che si è occupato della parte storica e che ha realizzato delle armature e altri oggetti.

Ogni accessorio, abito, gioiello, oggetto che gli spettatori vedranno durante Artocria è stato realizzato a mano. Il prezzo del biglietto per lo spettacolo serale ha un costo davvero popolare: 2 euro. L’assessore al turismo Marco Malaigia, che ha sposato immediatamente il progetto, ringrazia «coloro che hanno reso possibile tutto questo. Siamo di fronte ad una prima edizione che, comunque andrà, ci servirà sicuramente per aggiustare il tiro in futuro perché speriamo di ripeterla in futuro data la curiosità e l’interesse che sta suscitando». «Un lavoro impegnativo – ha proseguito Pino Neroni presidente della Pro Loco – e divertente al tempo stesso e ci auguriamo possa dare grande soddisfazione e possa piacere a tutti». Giovanni Ciarrocchi specifica poi le basi storiche di Artocria: «Dagli scavi tuttora in corso al Parco Archeologico sono emerse una serie di documentazioni e carteggi già studiati dall’Università degli Studi di Macerata e dall’Università la Sapienza di Roma ed è stato constatato che Cupra era un centro molto importante e che vera frequentata da personaggi di rilievo che andremo a scoprire durante la manifestazione. La stessa parola Artocria è stata rinvenuta in un’iscrizione trovata a Cupra, per la precisione la base di una statua, deriva dal greco e vuole dire “Pane e Carne”.

Un pasticcio di carne veniva infatti elargito da un uomo facoltoso in occasione di una festività romana a Cupra, aggraziandosi il popolo cuprense. Insomma questa rievocazione storica ha delle basi storiche documentate». Protagonista di Artocria è anche Poppea Sabina Minore, moglie di Nerone, figlia di Tito Olio originario di Cupra Marittima. Ad interpretare questo ruolo sarà la bella Elisa Lucidi, 28 anni, che nel 2009 partecipò alla trasmissione “Affari Tuoi” condotta da Max Giusti. Artocria ha dunque tutti i presupposti per diventare una manifestazione di riferimento per l’estate. «Speriamo – ha concluso il sindaco Domenico D’Annibali – che questo sia anche uno spunto per conoscere meglio le nostre radici, valorizzare il Parco Archeologico e apprezzare le ricchezze culturali di cui siamo dotati».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *