SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La normativa prescrive che per tutti gli studenti dei vari ordini di scuola siano programmati degli interventi volti ad accompagnarli, insieme alle loro famiglie, nel complesso percorso volto alla formazione consapevole in vista di ogni momento cruciale di scelta per il futuro. Il che vuol dire, soprattutto, indirizzare correttamente nei due snodi fondamentali di ogni percorso scolastico, quelli al termine del ciclo della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Nell’istituto superiore sambenedettese a portare avanti il complesso delle attività è il team, coordinato dalla Dirigente Scolastica Stefania Marini, costituito da docenti formati con corsi organizzati dal MIM; si tratta dei docenti tutor e del docente orientatore (professoressa Genoveffa Simone) i quali assolvono a diverse funzioni, tutte finalizzate alla “costruzione del futuro nell’ambito degli studi e in campo professionale” degli studenti. Tra i compiti dei diciotto docenti tutor del Rosetti, oltre alla progettazione delle diverse attività, che si svolgono totalmente in orario curriculare, l’affiancamento dei ragazzi per la conoscenza e la gestione del loro profilo personale all’interno della piattaforma Unica nella quale è presente l’e-portfolio, in cui confluiscono tutti i dati di ogni singolo studente relativi al percorso di studi a partire dalla scuola primaria, alle attività di PCTO, a quelle di tipo curriculare ed excurriculare organizzate dalla scuola o svolte personalmente dagli studenti; tra queste i ragazzi dovranno poi scegliere quella definita, anno per anno, come ‘capolavoro’, rappresentativa cioè delle loro competenze. I tutor quindi “aiuteranno ogni studente ad acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità e supporteranno le famiglie nei momenti di scelta dei percorsi formativi e/o professionali degli studenti” anche attraverso uno sportello di ricevimento dedicato. Il docente orientatore, unico per ogni istituto, favorirà “l’incontro tra le competenze degli studenti, l’offerta formativa e la domanda di lavoro per consentire una scelta informata e consapevole del percorso di studio o professionale da intraprendere”.

Un percorso molto complesso ed articolato che ha portato anche all’avvio di un fitto programma di attività che ha coinvolto in primis le classi quinte, prossime all’uscita dal Liceo, e quarte, per poi allargarsi alle classi terze. Nel calendario figurano incontri (nell’ambito di progetti PNRR “Orientamento attivo nella transizione scuola-università”) con docenti universitari degli atenei non solo marchigiani, visite in facoltà, presentazione dei percorsi ITS, appuntamenti con esperti e professionisti in vari ambiti. In particolare gli studenti delle classi quinte hanno al momento avuto l’opportunità di seguire con grande interesse e partecipazione attiva i seminari organizzati dall’Università Politecnica delle Marche sui seguenti temi: Mondo della Finanza (Economia) prof. Riccardo Cappelli; Progettare un’impresa (Economia) prof.ssa Alessia D’Andrea; Quizzing: un gioco di logica e matematica (Ingegneria), prof.ssa Francesca Gemma Alessio; Digi-Tale: che storia! In viaggio con l’elettronica: dai sensori, passando per i bit fino agli algoritmi (Ingegneria), prof.sse Susanna Spinsante e Stefania Cecchi; Beautiful, Sustainable, Together. La multidisciplinarietà del progetto di architettura per costruire spazi di qualità, sostenibili, inclusivi (Ingegneria), prof.ssa Maddalena Ferretti; La qualità nutrizionale degli alimenti e la sicurezza alimentare (Agraria) prof. Andrea Osimani; Aree marine protette (Amp): le peculiarità dell’Adriatico (Scienze), prof. Carlo Cerrano; Primo Soccorso a scuola: un intervento educativo come contributo all’empowerment della comunità (Medicina), prof.ssa Erica Adrario. I diversi seminari, anche attraverso attività operative, hanno coinvolto i ragazzi e contribuito a fare luce sulle caratteristiche di tanti percorsi di studio. Il percorso PNRR per le classsi quinte si chiuderà il 15 febbraio con la visita all’Ateneo di Ancona.

Le classi quarte sono state al momento coinvolte negli appuntamenti con il prof. Stefano Villamena (Università di Macerata – Dipartimento di Giurisprudenza), la prof.ssa Sara Leonetti (docente a contratto presso l’Università di Bologna e responsabile marketing), la prof.ssa Sara Cipolletti (Architettura e Design, Ateneo di Ascoli Piceno).

Altresì gli studenti delle classi quarte e quinte hanno incontrato o a breve incontreranno alcuni professionisti del territorio tra cui il dottor Massimiliano Fioroni, il dottor Maurizio Pincherle ed il dottor Alfredo Fioroni. In programma anche le attività relative ai percorsi ITS, Istituti tecnologici superiori (ITS Academy), “scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma che permettono di conseguire il titolo di tecnico superiore”.

Per le classi terze in partenza i percorsi PNRR con l’Università di Macerata, attraverso attività di tipo laboratoriale indirizzate in particolare, data la giovane età degli studenti, alla conoscenza del sé. Non mancheranno anche qui incontri con i rappresentanti dei corsi ITS.

Infine, nel monte ore complessivo (30) per ciascuna delle annualità del triennio, ulteriori momenti di riflessione sono stati programmati ed avviati dai consigli di classe con azioni di didattica orientativa, con cui i singoli docenti intendono stimolare la conoscenza e valutazione del sé e della realtà circostante a partire da specifici spunti disciplinari.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *