SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto l’incontro mensile dell’Associazione “Figli in Cielo”. La riflessione della fondatrice dell’Associazione, Andreana Bassanetti, ha sottolineato che gennaio è il mese nel quale il Signore con pienezza, tenerezza e consolazione si è avvicinato all’uomo “manifestandosi” per tutti. È questo quindi il momento opportuno nel quale l’uomo deve far entrare Dio nel proprio cuore e nella propria vita.

La riflessione, letta dalla responsabile per la provincia di Ascoli Piceno, Ivana Bianconi, ha voluto “ricordare” ai tanti genitori che hanno perso i propri figli prematuramente che per “avvicinarsi” a loro devono “avvicinarsi” a Dio. È fondamentale camminare con Lui, orientare la mente e le azioni a Lui, avere fiducia in Lui e fare la sua volontà. Lasciarsi trasfigurare dalla presenza ravvicinata del Padre fino a diventare la viva ed effettiva “Manifestazione” del suo Amore. Dopo la riflessione i presenti si sono interrogati sul loro incontro con il Signore aiutati dalle domande mensili, una della quali è stata: “Come utilizziamo il tempo che ci separa dall’incontro con i nostri amati figli?”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *