SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutti i gestori di attività ricettive devono presentare, entro martedì 30 gennaio,  il riepilogo delle somme derivanti dal pagamento dell’imposta di soggiorno ai sensi dell’articolo 233 del D.lgs. 267/2000. La procedura riguarda tutti i gestori di strutture ricettive, anche quelli che non operano in forma imprenditoriale, poiché qualificati come Agenti Contabili e sottoposti alla giurisdizione della Corte dei Conti.
Il Comune invita pertanto i cittadini interessati a voler trasmettere il modello A21, sottoscritto con firma autografa (allegando copia di un documento d’identità in corso di validità) o firma digitale, laddove disponibile, all’indirizzo PEC ams-tributi@pec.sbt.itIn alternativa la consegna potrà essere effettuata di persona agli uffici dell’Azienda Multi Servizi Spa, nella sede di via Mamiani, 29.

Per ulteriori informazioni riguardo l’imposta di soggiorno è possibile contattare il Servizio competente per via telefonica, al numero 0735 659885, oppure via e-mail all’indirizzo impostasoggiorno@sbt.it.

Per chi ha provveduto alla propria registrazione e al caricamento delle varie dichiarazioni mensili nel portale comunale dell’ Imposta di Soggiorno (https://san-benedetto-del-tronto.imposta-soggiorno.it/) il Modello 21 è scaricabile già compilato dalla pagina.
Si sottolinea che il mancato invio della dichiarazione determina l’avvio di procedure tributarie e penali a carico dei gestori delle attività inadempienti.

 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *