GROTTAMMARE – Si è svolta a Grottammare la nomina del nuovo direttivo dell’ ente policulturale, vivace e briosa realtà del terzo settore piceno.
Nata a dicembre 2020, in soli tre anni è riuscita a portare in scena ben 31 eventi live, nonché tessere una proficua collaborazione in progetti di short social movie uniti a joint venture nel panorama dello star system italiano.
Ecco gli elementi del nuovo direttivo: Giuseppe Cameli ( riconfermato alla presidenza), Martina Gasparrini, Federica Bartolomei, Cristina Orsini ed Elisabetta Massacci.
Completano l’ assemblea dei soci: Lea Calvaresi e Paulina Pieprzka ( da sempre tra i volti di conduzione ), Valentina Rosati, Stigliano Carmela Lucia, Floriano Tavoletti, Bherny Novelli, Luigi Scartozzi, Roberto Scartozzi, Emanuele Califano Lidak, Romina Narcisi, Cristiano Sguerrini, Miriana Mercuri, Silvia Esposito, Matilde Mosca, Stefano Scatasta, Domenico Catasta, Guendalina Spinelli, Daniela Malavolta, Vincenzo Massacci, Maria Cecilia Salvi, Laura Cameli, Papp Ildiko Timea, Filomena Stigliano, Luca Dodaro, Eleonora Carnevali, Antonello Di Giulio ed Aureliano Mascaretti.
Rinnovate, in segno di interazione, anche le amicizie con le seguenti realtà del territorio: Straripani, Li Matti di Monte Co, DanzarteCrisAcademy e Rotaract club di San Benedetto del Tronto.
La neo vice presidente Martina Gasparrini dichiara: ” Sono davvero onorata della fiducia che mi è stata accordata.
Il nostro intento è quello di creare una rete attenta a valorizzare i talenti del territorio ma anche capace di spaziare all’ interno dell’ambito artistico e culturale nazionale e internazionale.
Molteplici e ambiziosi saranno i progetti per questo nuovo triennio che ci vedrà sempre più uniti e determinati nel raggiungere gli ambiti obiettivi che ci siamo già prefissati”.
Il Presidente Giuseppe Cameli, a chiosa, aggiunge: ” Ringrazio tutti gli enti pubblici e privati a noi vicini, tutto lo staff associativo del primo mandato e quello appena insediato, nonché il pubblico che, day by day, ha saputo apprezzare lo spirito di un gruppo giovane e caratterizzato da una significativa quota rosa.
In anni angusti come questi, credo che il mondo dell’ associazionismo debba essere un rifugio sicuro nel quale accogliere, con stile, idee speranzose e lungimiranti.
Infine un ricordo a Marco Meconi; nelle mie giornate è un pensiero di guida che continuerà ad essere presente anche in questa nuova avventura”
L’ Artistic Picenum si rinnova dunque, guardando con ottimismo all’ orizzonte 2026.
Primo appuntamento ad inizio 2024, con la novizia dello Zelig Open Mic al Cineteatro di Pedaso, al fianco dello storico autore Giancarlo Bozzo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *