Miela Fagiolo D’Attilia

Nel manifesto della Giornata missionaria mondiale di quest’anno padre Christian Carlassare, vescovo di Rumbek in Sudan e vittima nel 2021 di un attentato, cammina nella brousse per raggiungere Papa Francesco (nella sua visita al Paese africano del febbraio scorso). Sui suoi passi, lo slogan “Cuori ardenti, piedi in cammino” che è anche il titolo dell’editoriale con cui don Giuseppe Pizzoli, direttore generale di Missio, apre l’Animatore Missionario, strumento per divulgare il materiale per l’animazione dell’Ottobre missionario prodotto dalla Fondazione Missio per le parrocchie e i gruppi missionari sul territorio, scaricabile dal sito www.missioitalia.it.
Tra i materiali che arricchiscono questo numero dell’Animatore, troviamo anche un approfondimento della biblista Rosalba Manes sulle suggestioni racchiuse nel testo evangelico dei discepoli di Emmaus che privilegia il tema del “viaggio” come metafora della vita e offre una serie di indicazioni preziose per ripensare la necessità di avviare i giovani al discernimento. Tra le riflessioni segnaliamo quella di don Ezio Falavegna, docente di Teologia pastorale alla Facoltà teologica del Triveneto e le testimonianze di missionari sul campo come quella di don Sandro Corazza missionario nel Nord est del Brasile per 23 anni; del comboniano padre Daniele Moschetti impegnato da quattro anni tra i migranti a Castelvolturno (Ce).
Per quanto riguarda l’animazione si parte dalla scansione dei temi liturgici per le messe domenicali delle quattro settimane del mese di ottobre. Per la Giornata del 22 ottobre vengono proposti i testi per animare una Veglia di preghiera, in cui si ricordano i missionari, religiosi o fidei donum provenienti anche dalle nostre diocesi ed inviati ad annunciare il Vangelo nel mondo. Ci sono poi l’Adorazione eucaristica, e il Rosario missionario, scaricabili da www/missioitalia.it/category/conoscere/giornate-missionarie-conoscere/.
Sul canale Youtube della Fondazione Missio e sulla piattaforma Vimeo sono scaricabili gratuitamente nove video realizzati da “Luci nel mondo”: oltre al video ufficiale dal titolo “Cuori ardenti, piedi in cammino” realizzato ad Assisi con i commenti di don Pizzoli, il secondo è dedicato alla lotta del popolo indigeno maxuxi in Roraima (Brasile) e dei missionari che li accompagnano; il terzo racconta di John Bradburne, incredibile figura di laico missionario inglese che spende la sua vita fino al martirio in Zimbabwe nel lebbrosario di Mutemwa; il quarto video è dedicato a padre Norberto Pozzimissionario carmelitano, gravemente ferito da una mina in Centrafrica; il quinto video racconta di Melania Nyamukuwa, assistente sociale al St Albert’s Mission Hospital in Zimbabwe che fa chilometri ogni mese per curare i malati; nel sesto video don Riccardo Giavarini parla della sua vita e dell’impegno per i minori in Bolivia; nel settimo don Beniamino Resta è testimone del lavoro nero nelle periferie di San Paolo del Brasile, mentre l’ottavo video è stato girato in occasione del 15esimo incontro delle Comunità Ecclesiali di Base (Cebs) del Brasile. Per chiudere “Meno lamenti e più missione”, una riflessione di mons. Erio Castellucci, vice presidente della Conferenza episcopale italiana.

 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *