DIOCESI – “Acli Informa“, due volte al mese, è lo spazio dedicato alle novità e agli approfondimenti dei servizi che Caf e Patronato Acli svolgono al servizio del cittadino.
Quali sono gli ultimi adempimenti di Dicembre?

Si avvicina la fine di dicembre e per i datori di lavoro domestico si tratta di uno dei mesi più ricchi di adempimenti ed eventi da affrontare.
Ecco le ultime scadenze dell’anno.
La tredicesima mensilità.
A dicembre, così come prevede il CCNL, ai lavoratori domestici va corrisposta una mensilità aggiuntiva: la tredicesima.  Questo riconoscimento spetta a tutti i lavoratori, indipendentemente dalla paga e dalle ore lavorate. Se il lavoratore ha iniziato la sua attività lavorativa nel corso del 2022, la tredicesima corrisponderà a tanti dodicesimi dello stipendio per quanti sono stati i mesi lavorati nell’anno. A coloro che prestano sevizio in regime di convivenza, alla tredicesima va aggiunto l’importo sostitutivo del vitto e dell’alloggio.
Le ferie.
Durante le festività può accadere che datore o lavoratore desiderino beneficiare di qualche giorno di ferie.
Quando è il lavoratore che va in ferie, il periodo va concordato tra le parti e al lavoratore andrà corrisposto, per ogni giorno di ferie, 1/26 del compenso mensile pattuito. Come sempre, per coloro che prestano sevizio in regime di convivenza, va aggiunto l’importo sostitutivo del vitto e dell’alloggio.
Se è il datore di lavoro che si prende un periodo di ferie e questa decisione impedisce al lavoratore di svolgere la sua prestazione, il lavoratore dovrà comunque essere retribuito.
Le festività.
Il mese di dicembre è il più ricco di ricorrenze. Quelle contrattualmente riconosciute sono: Festa dell’Immacolata (8 Dicembre), Natale (25 Dicembre) e Santo Stefano (26 Dicembre). In queste giornate i lavoratori hanno diritto al completo riposo e sono ugualmente retribuiti, indipendentemente dal fatto che nel giorno festivo avrebbero prestato o meno la loro attività.
Le ore di straordinario.
Se al lavoratore viene chiesto di svolgere le sue mansioni in un giorno festivo la sua prestazione lavorativa deve essere retribuita con una maggiorazione pari al 60% dell’importo giornaliero previsto dal contratto, in aggiunta alla normale retribuzione.
Per rimanere sempre informati su esenzioni, modelli sostitutivi e bonus, rivolgiti alla Sede CAF e Patronato ACLI più vicine a te.
La sede provinciali operano sul territorio negli uffici di Ascoli e San Benedetto:
– Ascoli Piceno – Sede Provinciale
Via III Ottobre, 9 | 63100 Ascoli Piceno
0736 34 19 43 – 0736 78 08 00 – 0736 35 20 77
(digitare TASTO o INTERNO 1)
– San Benedetto del Tronto
Via Mercantini, 22 | 63074 San Benedetto Del Tronto (AP)
0735 78 11 94

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *