Acquaviva Picena, Suor Alphonsine dopo diciassette anni torna in India

Condividi questo articolo sui social o stampalo

ACQUAVIVA PICENA Suor Alphonsine della Congregazione del piccolo fiore di Betania, dalla comunità di Acquaviva Picena dopo diciassette anni, torna in India. Ha salutato la parrocchia di Acquaviva Picena alla Messa delle 11:00 di domenica 13 novembre.

Dopo la Messa, presso il chiostro dei frati agostiniani, tutti i presenti sono stati invitati a prendere parte ad un piccolo rinfresco. Suor Alphonsine ha salutato gli acquavivani e tutti quelli che l’hanno conosciuta dicendo: “ È giunto anche per me il momento di tornare nella mia terra, l’India. Non è facile salutarvi, perché tanti sono i sentimenti che mi legano a voi e al vostro paese. Nella mia mente ci sono tante immagini, tanti visi, tanti momenti vissuti insieme, tante cose che adesso devo lasciare e che so già che non dimenticherò mai. Sono molto emozionata, un po’ triste, ma anche felice perché il Signore mi ha concesso di poter vivere con tutti voi una parte della mia vita, ringrazio Dio perché nel suo disegno era previsto che io venissi ad Acquaviva Picena e condividessi con voi tante esperienze. Devo partire, ma porterò con me tutto quello che abbiamo vissuto: quante giornate di preghiera, quante risate, quante momenti passati con gli anziani e le persone malate, quanti attimi passati con i giovani e le loro famiglie, quanti istanti vissuti insieme nella quotidianità…Voglio ringraziarvi dell’accoglienza premurosa, dell’affetto, dell’amicizia e della generosità che mi avete sempre dimostrato. Ora davanti a me si apre un altro orizzonte, ma voi rimarrete sempre nel mio cuore e nelle mie preghiere, saremo distanti, ma saremo uniti nella fede in Cristo e chiamati ad essere testimoni della sua buona Novella. Voglio ricordare e ringraziare don Angelo perché tanti anni fa ci accolse con grande affetto e ci aiutò in ogni nostra necessità, ringrazio don Dino, don Alfredo e don Pierluigi perché mi hanno sempre voluto bene e sostenuto, ringrazio Sua Eccellenza Monsignor GErvasio Gestori per la sua vicinanza e le sue esortazioni. Voglio salutare e ringraziare in modo speciale il nostro parroco don Giuseppe, anche se il tempo passato insieme è stato poco, è stato comunque un tempo prezioso e significativo. Saluto e ringrazio le care consorelle, con loro ho trascorso giorni meravigliosi, sono state una componente insostituibile nella mia vita. Ringrazio le suore Francescane del Sacro Cuore per il loro affetto e per la loro amicizia.

Saluto e ringrazio i Frati Agostiniani del convento di Acquaviva Picena con i quali ho condiviso la preghiera. Voglio ringraziare con tutto il cuore gli ex sindaci: Tarcisio Infriccioli e Pierpaolo Rosetti, perché non ci hanno mai fatto mancare il loro appoggio e grande è stata la loro premura nei confronti della Congregazione e nei miei confronti. Voglio salutare e ringraziare il sindaco di Acquaviva Picena, Sante Infriccioli, fin da subito, dopo la sua elezione, ha dimostrato rispetto e riguardo verso me e tutte le suore della Congregazione del Piccolo Fiore di Betania, gli auguro un buon lavoro e la protezione del Signore. Insieme a tutti voi ho condiviso la bellezza e le difficoltà della vita proprio come una famiglia, grazie di cuore. Nel salutarvi vi affido al Signore, che Lui vi benedica e vi guidi nella vostra vita. Spero che anche voi non mi dimenticherete, proprio come io non vi dimenticherò mai.
Suor Alphonsine”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *