Martinsicuro, al via “Libriamoci” dell’istituto Comprensivo “S.Pertini”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

MARTINSICURO – Tutto pronto nell’Istituto Comprensivo “S. Pertini” di Martinsicuro per Libriamoci 2022, l’iniziativa nazionale che diffonde e aiuta a promuovere la lettura nelle scuole.
L’obiettivo del progetto, promosso dal Ministero della Cultura, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura, attraverso momenti di ascolto e partecipazione attiva.
Dal 14 al 19 novembre, nelle aule dell’ istituto, dall’Infanzia alla Secondaria di I grado, passando per la Primaria, importanti personalità del mondo della cultura, della politica e docenti aiuteranno gli alunni ad avvicinarsi alla lettura, soffermandosi sui temi rispondenti al focus dell’anno: Se leggi sei forte!
“L’esperienza condivisa della lettura e dell’ascolto crea tra adulto e bambino una intensa relazione attraverso i contenuti che prendono vita tra le pagine del libro e determina la possibilità, per il bambino, di esplorare le proprie emozioni in compagnia degli adulti che possono rassicurarlo e fornirgli spiegazioni. Dal punto di vista cognitivo, la lettura favorisce la comprensione di sè e del mondo circostante, amplia la memoria e rafforza le capacità logico-astrattive. Stimola, inoltre, lo sviluppo del linguaggio. Dal punto di vista culturale, invece, la lettura rappresenta, attraverso la trasmissione di storie e racconti, un canale di passaggio di valori e tradizioni tra generazioni diverse” – le parole del Dirigente dell’istituto, prof.ssa Barbara Rastelli.
Il Sindaco Massimo Vagnoni, il vicesindaco Monica Persiani, gli assessori e i delegati, unitamente a scrittori locali e docenti, accompagneranno gli alunni in questo viaggio che continuerà poi all’interno delle aule per tutto l’anno scolastico.
Buona lettura!

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *