La mamma del Beato Carlo Acutis, Antonia Salzano, terrà un incontro a Grottammare

Condividi questo articolo sui social o stampalo

GROTTAMMARE – “Era un portatore di Gesù: i suoi sorrisi sembravano frecce di carità”: con queste parole di Antonia Salzano, mamma del Beato Carlo Acutis è stato presentato il ricco programma della festa in onore del giovane Beato che inizierà sabato 1° ottobre, presso la parrocchia San Pio V di Grottammare, dove sarà accolta, durante la celebrazione delle ore 18.30, la reliquia e la prima statua in legno del giovane Carlo Acutis.

La beatificazione di Acutis, avvenuta il 10 ottobre 2020 ad Assisi, è stata importante non solo per la sua famiglia, ma anche per i tanti devoti di Carlo in tutto il mondo. Per onorare questo nuovo Santo della Chiesa Cattolica le parrocchie San Pio V e San Giovanni Battista di Grottammare hanno organizzato due settimane di festeggiamenti.
Il 2 ottobre la parrocchia renderà omaggio al Beato Acutis andando in pellegrinaggio sulla sua tomba ad Assisi.
Il 4 ottobre avrà inizio il cuore degli appuntamenti: si avvierà nella Chiesa di San Pio V di Grottammare, la novena in onore del Beato, che terminerà il 12 ottobre, giorno della morte del Beato, avvenuta nel 2006, a soli 15 anni a causa di una leucemia fulminante.
In ogni serata il Rosario sarà seguito dalla Santa Messa che avrà come predicatore Mons. Federico Pompei.
I festeggiamenti si concluderanno con la presenza straordinaria della mamma del Beato, Antonia Salzano, che porterà la propria testimonianza proprio nella Chiesa di San Pio V, domenica 16 ottobre alle ore 16:30.

Antonia Salzano, mamma del Beato Carlo: “Tante volte si vive in modo staccato la fede dalla quotidianità. Se, invece, la fede entra nel tessuto della vita di ognuno di noi, quella vita diventa credibile, diventa un abito che caratterizza la persona e si testimone autentici. Era una cosa che Carlo riusciva a fare magistralmente.
Carlo diceva sempre che il cammino di santità è per tutti: tutti nasciamo originali, ma molti muoiono fotocopie, perché non seguono il progetto unico di salvezza che Dio ha per ciascuno.
Ma è difficile mettere in pratica questo progetto, rischiamo di essere fotocopie di qualcosa o di qualcuno, perdendo di vista il nostro obiettivo.”

Il parroco, Mons. Federico Pompei, dichiara: “È un’occasione più unica che rara quella di poter ascoltare la testimonianza di una mamma di un Beato o di un Santo della Chiesa. Nella mia lunga vita di sacerdote non mi è mai capitato. Invito tutti a partecipare: giovani, adulti, anziani sono chiamati ad ascoltare, con le proprie orecchie, l’esperienza di questa mamma, che ci porterà la sua testimonianza che sono certo toccherà il cuore di molti. Colgo l’occasione per ringraziare la casa Editrice Shalom e l’Adorazione Eucaristica Perpetua della nostra parrocchia che ha reso possibile tutto questo”.

Programma:
– 1 Ottobre
Ore 18,30: Accoglienza della reliquia e della statua del Beato Carlo Acutis
Chiesa di San Pio V, Santa Messa presieduta dal parroco don Federico Pompei

– 2 Ottobre
Pellegrinaggio ad Assisi del gruppo del catechismo sulla tomba del Beato Carlo Acutis
Info in parrocchia

– Dal 4 al 12 ottobre (tutti i giorni della Novena)
Ore 18,00: Santo Rosario e Novena predicata da don Federico Pompei
Ore 18,30: Santa Messa

– 16 Ottobre
Ore 16,30: Testimonianza straordinaria di Antonia Salzano, mamma del Beato Carlo Acutis
Ore 18,00: Santo Rosario
Ore 18,30: Santa Messa e chiusura delle celebrazioni in onore del Beato Carlo Acutis

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *