Nati per incominciare: i giovani protagonisti dell’opera di evangelizzazione della Chiesa

Marco Sprecacè, primo Animatore di Comunità del Progetto Policoro diocesano conclude il suo mandato durato tre anni. La missione del Progetto Policoro è quella di costruire ponti tra i giovani e il mondo del lavoro. Attraverso la cura delle delle relazioni, capaci di favorire l’attivazione di reti tra le realtà territoriali, è possibile analizzare il territorio ecclesiale e sociale per conoscere le opportunità di accesso al mondo del lavoro. Competenze e informazioni, rete e formazione a una nuova cultura del lavoro. Anche se viviamo in un momento storico di decadenza economica e sociale, non dobbiamo scoraggiarci. Stiamo cercando di favorire azioni capaci di generare nuovi dinamismi nella società, attraverso il coinvolgimento di altre persone e gruppi, affinché fruttifichino importanti avvenimenti e opportunità. Dobbiamo avere il coraggio e l’audacia di restare radicati nel futuro, rimanendo fedeli alla verità, facendosi servi della carità, con libertà vera. L’Animatore di Comunità è il vero protagonista del Progetto Policoro, è colui il quale incontra i giovani nelle scuole e nelle parrocchie per diffondere una nuova cultura del lavoro basata sui principi della Dottrina Sociale della Chiesa; stimola l’ideazione e la nascita di nuove realtà imprenditoriali; cura il rapporto con il vescovo, il tutor, i direttori degli uffici di pastorale, il clero e con il coordinamento regionale; presta servizio presso il Centro Servizi per l’orientamento al lavoro; partecipa alla formazione nazionale e regionale; intesse reti con i responsabili della filiera della formazione (Confcooperative, Acli, Banca Etica, etc.) e dell’evangelizzazione (Azione Cattolica(MLAC), GIOC, etc.).

A tu per tu con il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani

Non ha senso fare politica se non si hanno dei valori. Dai valori discendono le norme che dobbiamo esercitare e dalle norme deriva l’azione politica. Noi ci riconosciamo nei valori del partito popolare europeo e i valori per noi sono: la centralità della persona, la sussidiarietà e la libertà. Quest’ultimo come valore fondativo che conduce la nostra storia: dagli antichi Greci ai giorni nostri. Se non si crede in un valore forte non si vince e non si va da nessuna parte. Non serve appartenere ad alcun tipo di partito senza idee e valori, questa è l’identità del partito popolare europeo: la libertà e l’economia sociale di mercato. Questi sono i valori nei quali noi ci riconosciamo.

Diogene Multiservice. Nasce la società cooperativa sociale ispirata in diocesi

la Diogene Multiservice è una cooperativa multitasking in grado di intervenire nella gestione amministrativa, nella manutenzione del verde, nella copisteria, nella carpenteria, nella sicurezza, nel trasporto e nel catering ed intende dimostrare che l’esperienza, la determinazione, il valore delle personali competenze va oltre il limite dell’età.

Diocesi, il MLAC prepara per la festa di S. Giuseppe 2018 il TalentLab

Il Mlac propone un pomeriggio alternativo di laboratori creativi e dinamici per la festa di S. Giuseppe 2018: Talent Lab per riscoprire la persona al centro del lavoro.

21° Giornata della Colletta Alimentare: raccolti 28200 kg

La Giornata della Colletta Alimentare è stata, ancora una volta, la risposta più vasta e popolare di chi opera silenziosamente, tutto l’anno, contro l’indigenza, ponendosi una seria domanda sulla dignità umana, messa spesso in discussione dalle gravi condizioni di povertà assoluta.

Il presepe vivente di Grottammare sarà dedicato alle donne, tutte le novità

Ma andiamo alle molte le novità di quest’anno 2017- 2018, 13ma edizione del Presepe Vivente di Grottammare: parteciperà il gruppo storico “Artocria” di Cupra Marittima, il che ricuce un antagonismo storico tra le cittadine di Grottammare e Cupra