In questa settimana la Chiesa Diocesana di San Benedetto incontrerà più volte il mondo dei lavoratori

Condividi questo articolo sui social o stampalo



DIOCESI
– A partire da oggi l’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale e del Lavoro e l’Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare organizzano una serie di incontri per riflettere in maniera congiunta sui temi del lavoro e della famiglia, sotto lo sguardo paterno di San Giuseppe. 

Per conoscere meglio questa iniziativa, ci siamo rivolti a Franco Veccia, Responsabile Diocesano dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, che ci ha illustrato il programma degli incontri e la sua finalità: «L’evento che proponiamo è stato pensato nel desiderio di seguire le indicazioni di Papa Francesco il quale ha dedicato questo anno alla figura di San Giuseppe e ha invitato le diocesi a celebrare la figura del padre terreno di Gesù nei luoghi dove egli è venerato. Pertanto dopo l’esperienza che abbiamo fatto il Primo Maggio in una zona di campagna vicino a Ripatransone (si veda QUI), dove appunto si trova una chiesa dedicata a San Giuseppe, questa volta abbiamo voluto valorizzare la chiesa di San Giuseppe nel pieno centro di San Benedetto, dove operano i Padri Sacramentini ai quali va il mio personale ringraziamento per la fattiva collaborazione grazie alla quale è stato possibile realizzare il tutto. 

Essendo San Giuseppe patrono tanto dei papà, quanto dei lavoratori, e considerando questo anno dedicato non solo alla sua figura, ma anche alla famiglia, abbiamo pensato di sviluppare entrambi i temi. Pertanto oggi martedì 23 novembre alle ore 21.00 presso la chiesa di San Giuseppe, si terrà l’incontro dal titolo “Il mondo ha bisogno di padri. San Giuseppe modello di paternità esemplare” tenuto da don Bernardino Giordano, Responsabile dell’Ufficio di Pastorale Familiare della Diocesi di Loreto, che svilupperà il tema della paternità in crisi e indicherà come maestro da seguire proprio Giuseppe. 

Invece giovedì 25 novembre, sempre alle ore 21.00 presso la chiesa di San Giuseppe, don Giuseppe Capecci, Responsabile dell’Ufficio di Pastorale del lavoro della Diocesi di Ascoli Piceno, svolgerà la sua relazione sul tema “Il figlio del carpentiere. San Giuseppe simbolo della dignità del lavoro” durante la quale il sacerdote mostrerà a tutti coloro che vorranno partecipare in che modo la figura dello Sposo di Maria possa illuminare la vita lavorativa di ogni cristiano.

La serie di incontri proseguirà poi venerdì 26 novembre alle ore 9.00, quando il Vescovo Carlo Bresciani incontrerà e benedirà i commercianti e gli ambulanti presenti per il tradizionale mercato del venerdì. A seguito di questo momento, il Vescovo Carlo visiterà le attività commerciali del centro. Ci sembra questo davvero un bel gesto di vicinanza e prossimità del nostro pastore verso il mondo del lavoro, un segno che manifesta come anche la nostra Chiesa Diocesana, sull’esempio di Papa Francesco, si sforzi sempre più di essere “Chiesa in uscita”, una comunità di credenti attenti e sensibili alle problematiche della gente, specialmente in questo tempo particolare che stiamo vivendo da più di due anni.

La serie di incontri ed eventi si concluderà domenica 28 novembre con la celebrazione della Santa Messa alle ore 18.00 che sarà seguita da un momento di condivisione e fraternità in via Laberinto».

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *