San Benedetto, il Bilancio consolidato va Consiglio comunale

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Consiglio comunale è stato convocato dal presidente Giovanni Chiarini per sabato 28 settembre con inizio ufficiale alle ore 8,30. Tra i punti all’ordine del giorno si segnalano:
– le interrogazioni di Del Zompo (per conoscere dati e controlli effettuati sulle strutture che si occupano di minori), Pignotti (sul motivo per cui non si è proceduto all’assunzione di 5 agenti di Polizia locale per il periodo estivo sui 10 programmati), Mandrelli (che con due atti chiede l’apertura di una via di collegamento tra via del Tiziano e viale Togliatti che sgravi la zona del traffico che attualmente la caratterizza e interventi per ridurre la pericolosità di via Valle del Forno);

– l’approvazione del bilancio consolidato 2018, finalizzato a rappresentare la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato economico della complessiva attività svolta dall’ente attraverso le proprie articolazioni organizzative, i suoi enti strumentali (ATA rifiuti, ATO 5 Marche Sud, Piceno Consind) e le sue società controllate (Azienda Multi Servizi spa) e partecipate (Centro Agro alimentare Piceno spa – CIIP spa – START spa, START plus srl). Il Conto economico consolidato vede un risultato di esercizio ante imposte negativo per circa 4,1 milioni di euro;

– l’aggiornamento, che deve essere fatto periodicamente, della mappa delle localizzazioni degli impianti di telecomunicazioni e radioelettrici. Il piano così aggiornato prevede 19 punti del territorio comunale dove sono attivi, o dove ne è stata chiesta l’attivazione, impianti di telefonia mobile.

– l’approvazione del regolamento comunale per l’istituzione e la tenuta del registro della bigenitorialità, strumento che, applicando quanto stabilisce la legge sin dal 2006, consentirà ad entrambi i genitori separati o divorziati del minore di annotare la propria diversa domiciliazione, legandola al nominativo del figlio, in modo che l’Amministrazione comunale possa conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi in ugual misura di ogni comunicazione che lo riguarda;

– la designazione dei quattro nuovi rappresentanti del Comune nell’Assemblea generale del Consorzio del bacino imbrifero del fiume Tronto (BIM);

– le mozioni del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia (per evidenziare il carente servizio di Poste Italiane spa), di Pignotti (per promuovere azioni di sensibilizzazione di famiglie e operatori finalizzate a favorire l’ascolto di bisogni di minori, anziani e disabili ma anche per predisporre un piano per l’installazione di sistemi di videosorveglianza nelle scuole e nelle strutture di assistenza  per anziani e disabili), di Falco, Curzi e Pellei per sostenere l’immediato ripristino e potenziamento dell’Unità di terapia intensiva cardiologica nell’ospedale “Madonna del Soccorso”), di Falco, Curzi, Pignotti, Mandrelli, Capriotti, De Vecchis e Sanguigni per chiedere l’istituzione del Consigliere di fiducia dei dipendenti comunali e stigmatizzare i comportamenti tenuti dell’Amministrazione nei confronti di un dirigente.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *