Il nostro giornale incontra gli scout

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Una panoramica sulla teoria, prima di passare alla pratica ed incamminarsi sull’impervio sentiero della cronaca. Nel pomeriggio di sabato, alcune giovani scout dell’Agesci di Grottammare hanno incontrato il nostro reporter Marco Braccetti, che collabora anche con la redazione provinciale del Corriere Adriatico.
Per proseguire all’interno dello scoutismo, la squadriglia “Aquile” ha scelto come specializzazione il giornalismo. Alla fine di questo mese, il gruppo visiterà il canile comprensoriale di Ripatransone, raccogliendo informazioni e storie sugli animali ospitati in quella struttura. Notizie che poi verranno riportate su un giornalino, realizzato appositamente per l’occasione. Proprio in preparazione di tutto questo, le scout hanno incontrato il nostro cronista.
Stimolato dalle domande delle Aquile, Braccetti ha fatto una carrellata generale sulla struttura di un quotidiano cartaceo (titolo, occhiello, sommario, prima pagina, eccetera) e di un giornale on-line, rimarcando le differenze di lavorazione tra un mezzo di comunicazione e l’altro, senza tralasciare un’infarinata sui processi di news-making. Le scout hanno seguito con attenzione, preparandosi alla stesura del loro giornalino e iniziando a ragionare su come strutturarlo. Cosa mettere in prima pagina? Che sommario fare? Dove inserire un’importante intervista? Tutte domande snocciolate durante il pomeriggio, che dovranno trovare piena risposta anche in base ai risultati della “missione” che le scout realizzeranno a Ripa. Intanto, si sa che il loro bollettino potrebbe chiamarsi “Agesci Pets News” e dovrebbe essere impaginato grazie a “Publisher”: programma del pacchetto Microsoft Office che permette di creare pubblicazioni dall’aspetto semi professionale complete di sfondi, effetti di testo ed immagini. Le giovani impegnate in questo accattivante progetto sono: Giovanna Marras, Giada Galieni, Maria Cristina Pignotti, Erika Furnari, Irene Catasta, Aurora Carboni ed Elena Papetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *