Ripatransone, presentato il libro: “emancipazione delle donne nel sud delle Marche”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RIPATRANSONE – Interessante evento culturale organizzato da Archeoclub d’Italia sede di Ripatransone presso l’auditorium Santa Caterina di Ripatransone (suore domenicane). La presidente Donatella Donati Sarti ha introdotto la serata presentando la relatrice Olimpia Gobbi, da tempo grande collaboratrice con la sede ripana ove è conosciutissima per aver formato centinaia di allievi presso il liceo pedagogico. Nel 2008, sempre per Archeoclub, Olimpia introdusse un tema curioso, un fenomeno tutto ripano di migrazione di donne per fare le balie in Egitto. Il fenomeno, di difficile comprensione nella sua localizzazione geografica, portò ad un cambiamento sociale ed economico per alcune famiglie. Da quel primo incontro alcuni dei presenti si misero alla ricerca di materiali quali antiche foto, lettere, cartoline, oggetti presso gli eredi di queste donne. Così attualmente la disponibilità di materiale è divenuta notevole e destinata ad aumentare visto che si aggiungono continuamente nuove informazioni su parenti ecc. ecc. Il libro presentato evidenzia soprattutto un cambiamento culturale in queste donne, alfabetizzate, ma con limitate conoscenze: emergono i loro quaderni per studiare l’arabo e l’inglese con grande impegno delle stesse per potersi inserire in un contesto totalmente diverso e la disponibilità di denaro per la diversa tipologia di reddito che le rendeva totalmente autonome al rientro in patria, non a caso sono state inserite in un tema a più ampio respiro riguardante l’emancipazione delle donne nel Piceno dal 1700 agli inizi 1900.
Altro elemento evidenziabile dai materiali consegnati è l’amore per il melodramma con cartoline dedicate alle varie opere. A tale proposito sono stati introdotti brani musicali dall’Aida di Verdi quale “Omaggio all’Egitto” curato dall’Associazione R.O.L.F diretta dal baritono Ettore Nova con la collaborazione del soprano Giada Bruni, del mezzosoprano Ambra Vespasiani e della pianista Erika Grelli. L’evento ha riscosso grande consenso da parte del numeroso pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *