San Benedetto Martire, rinviato a domani il concerto “Te Deum”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Natale14SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La neve caduta nell’himnterland e le previsioni meteo in peggioramento fanno slittare l’esibizione nella Chiesa di San Benedetto Martire

L’ondata di freddo che sta investendo in queste ore il medio Adriatico ha obbligato al rinvio gli organizzatori del Concerto per il Nuovo Anno “Te Deum” previsto per giovedì 5 gennaio alle 21 nella chiesa di San Benedetto Martire.
La neve caduta soprattutto nelle zone più interne ha messo infatti in difficoltà anche alcuni musicisti che avrebbero dovuto esibirsi, impossibilitati a raggiungere la costa.
Inoltre le rigide temperature  previste per la notte non avrebbero permesso al numeroso pubblico di appassionati che ogni anno assiste a questo evento di raggiungere in sicurezza il Paese Alto.
I responsabili dell’Istituto Vivaldi, che ha curato l’evento, hanno così deciso di posticipare il concerto a Sabato 7 gennaio alle ore 21 sempre nella Chiesa di San Benedetto Martire.

Durante il “Concerto per il Nuovo Anno 2017” verranno eseguite alcune tra le più celebri melodie composte da Antonio Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart, Camille Saint Saens, Gabriel Faureé, Benedetto Marcello e George Friedrich Händel.
In particolare, attraverso l’esecuzione del “Te Deum”, inno solenne di ringraziamento che verrà eseguito in una famosa versione posta in musica da Johann Michael Haydn (fratello del più celebre Franz Joseph), si intende auspicare il concretizzarsi di un futuro nel quale sviluppo economico e sociale possano tornare ad essere protagonisti nel nostro Paese.

L’evento, realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto, vede la partecipazione del Tenore Augusto Mariotti assieme alla “Corale Cento Torri di Ascoli Piceno”, sotto la direzione del Maestro Maria Regina Azzara.
Le musiche saranno eseguite dall’ “Ensemble Vivaldi”, composto dai violinisti Piergiorgio Troilo e Paolo Incicco,  dal violista Emiliano Finucci, dalla violoncellista Daniela Tremaroli; dai trombettisti Leonardo De Carolis e Matteo Luzi; dall’organista Lorella Azzara.
Un evento musicale di grande qualità ad ingresso libero, nello scenario assolutamente suggestivo della chiesa più antica della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *