Cupra Marittima, un concerto a favore dei profughi organizzato dalla fondazione AVSI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – Si è svolta ieri sera, 21 novembre, a Villa Boccabianca di Cupra Marittima, alla presenza di oltre un centinaio di persone, la serata musicale in favore della Concerto AVSI, l’organizzazione non governativa Onlus che opera con continuità e impegno dal 1972 e che quest’anno ha promosso cinque progetti a favore dei profughi (Sud Sudan, Siria, Libano e Giordania, Italia e Iraq). Lo scopo è quello di aiutare chi è già fuori dalla sua “terra” e chi invece, vive ancora nelle proprie case nonostante la guerra a qualche passo di distanza.

L’iniziativa, ha previsto delle video testimonianze di queste persone, che si trovano giorno per giorno a fare i conti con la guerra e con continui disagi, intervallate da musiche e canzoni interpretate dalla Manus Band.

Gli organizzatori sono stati mossi anche dai recenti fatti di Parigi: a volte può essere semplice disprezzare chi compie attentati e, la testimonianza di ieri è stata, nel piccolo, davvero forte. Il messaggio è stato quello di affermare: “Noi non abbiamo paura, perché è solo senza paura che riusciremo ad essere davvero liberi”.

Ed è per questo motivo che il percorso fatto tra video e musica, si è concluso in un momento conviviale di degustazione di dolci, proprio perché la “Compagnia”, lo stare insieme, è la sola cosa che può salvarci da ciò che sta accadendo. E come ha detto Myriam, la bambina profuga intervistata che si trova nel Quaragosh, “Quello che Dio vuole, non quello che vogliamo noi”. Noi possiamo soltanto stare alle circostanze che accadono da veri protagonisti, cioè non disinteressati, ma certi innanzitutto della nostra fede per poter dare una speranza a chi l’ha dimenticata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *