Monteprandone, “La cucina dello spirito” presso il Santuario di San Giacomo della Marca

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Michela Galieni

MONTEPRANDONE – “La cucina dello spirito”, il progetto di ricerca storica e di valorizzazione dedicato alle culture e alle arti gastronomiche e conviviali dei monasteri, ideato e organizzato da Ermetina Mira dell’Hotel San Giacomo di Monteprandone, giunge al suo decimo anno e per celebrare questo significativo traguardo presenta nell’edizione 2015 due appuntamenti estremamente importanti e prestigiosi per il primo week-end di settembre.

Sabato 5 settembre 2015, presso il chiostro del convento di Santa Maria delle Grazie, si terrà Un convivio per San Giacomo della Marca, una serata culturale e conviviale particolarmente significativa, perché interamente dedicata al predicatore di Monteprandone, ispiratore dieci anni fa del progetto “La cucina dello spirito”.

Alle ore 19,00 la tavola rotonda Un sentiero goloso per l’anima vedrà la presentazione in anteprima assoluta del volume A convivio con Giacomo della Marca: un inedito ‘da gustare’ del Santo di Monteprandone, di Tommaso Lucchetti e Francesco Nocco, con la presentazione di Lorenzo Turchi (Ancona, Il Lavoro Editoriale, 2015, in collaborazione con il Centro Studi “San Giacomo della Marca” e “La cucina dello spirito”). Si tratta della prima traduzione italiana di un testo finora inedito del monteprandonese, un sermone in cui viene descritto un caratteristico banchetto rinascimentale come similitudine celeste di un percorso di conoscenza, fede e salvezza.

Interverranno gli autori, Tommaso Lucchetti (storico della cultura gastronomica e dell’arte conviviale) e Francesco Nocco (archivista-paleografo, membro del Centro Studi), padre Lorenzo Turchi (guardiano del convento e direttore del Centro Studi), Ermetina Mira (curatrice responsabile del progetto “La cucina dello spirito”) e il Sindaco Stefano Stracci.

Seguirà la cena Il convivio di San Giacomo, con le portate e i cibi raccontati nel sermone e con un allestimento rievocativo ricostruito filologicamente con le suppellettili e le arti da mensa rinascimentali, curati dalla “Compagnia de Le due Maestà” di Reggio Emilia, e presentato dall’architetto Corrado Roggeri, vicepresidente dell’associazione. L’accompagnamento musicale della serata con repertorio sacro di autori classici (Bach, Mozart, Handel) sarà curato ed eseguito dal duo pianistico Romanelli – Allevi di San Benedetto del Tronto.

Domenica 6 settembre 2015, presso l’archivio storico comunale, alle ore 16:00 si terrà la tavola rotonda celebrativa del decennale “La cucina dello spirito: racconti e prospettive di un percorso di cultura e promozione”. Interverranno oltre al Sindaco e ai due curatori del progetto Ermetina Mira e Tommaso Lucchetti, Stefano Goracci, coordinatore scientifico dell’associazione “La tavola italiana”, che presenterà in anteprima sequenze girate anche la sera prima, durante la cena nel chiostro, e presso i luoghi della memoria monastica per il documentario in realizzazione  La tavola marchigiana (in uscita nella primavera 2016). In conclusione, un aperitivo con tipicità artigianali del territorio piceno e della tradizione monastica.

San Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *