Montalto Marche: serata memorabile con “La Rua”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RuaRua (1) di Sara De Simplicio

MONTALTO DELLE MARCHE – Perché quando è la buona musica ad andare in scena, il successo è garantito.
E se poi a dominare il palco ci sono loro, i componenti dell’emergente band pop/nu-folk della provincia di Ascoli Piceno, e cioè Daniele Incicco (voce e chitarre), William D’Angelo (chitarre), Davide Fioravanti (pianoforte, fisarmonica, glockenspiel), Nacor Fischetti (batteria), Alessandro Charlie Mariani (chitarre e banjo) e Matteo Grandoni (contrabbasso), allora c’è ben da sperare sull’esito positivo della serata. E il concerto di sabato scorso non ha deluso le aspettative: il gruppo, dal 2009 sotto la guida del produttore artistico nonché autore Universal Dario Faini, ha sfoggiato il repertorio del loro omonimo cd che contiene otto interessanti brani, tra cui il singolo che ha segnato l’esordio della formazione marchigiana “Non sono positivo alla normalità” e il nuovo singolo “Polline”. Con il vecchio nome “Champions”, la band si era già fatta notare in diversi appuntamenti importanti come la finale del Festival di Castrocaro del 2012, occasione nella quale aveva ricevuto il premio MEI come Migliore Band, e anche ad Area Sanremo nello stesso anno, dalla quale era uscita vincitrice con il brano “Noi Che”. Nel 2013 il gruppo aveva aperto il concerto degli Imagine Dragons al “Factory” di Milano, nell’unica data italiana della band americana, e nel dicembre dello stesso anno la band risultava tra le 60 selezionate per partecipare al Festival di Sanremo 2014 nella categoria “Nuove Proposte”. Nel 2014 esce, invece, il singolo “Non Sono Positivo Alla Normalità”, che entra in programmazione su MTV Music e che permette al gruppo di essere candidato agli MTV Music Awards di Firenze per la categoria “Best New Generarion”. Nel dicembre 2014 il gruppo viene scelto da MTV come “Best of New Generation 2014” e torna ancora una volta su Mtv Music con “Non Ho La Tristezza”. Il 2015 è ancora tutto da scrivere ma si è aperto nel migliore dei modi: la band si è, infatti, già aggiudicata il “1M Next”, contest per artisti emergenti dal quale, tra centinaia di giovani in gara, è uscita come vincitrice assoluta, selezionata dunque per esibirsi e suonare davanti al pubblico di una delle piazze più importanti della musica italiana, il concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma.

Perché quando l’essenza c’è, il resto viene da sé. Difficile resistere, infatti, al sound particolare e vorticoso della loro musica… Una miscela perfetta di talento e stile, la loro, che trasforma ciò che c’è di ordinario in straordinariamente originale e inconfondibile; una completezza artistica, la loro, che spesso oggi si fatica a trovare in un panorama musicale così ampio e variegato, dove nuovi miti velocemente salgono e altrettanto velocemente scendono dal carro del successo, artisti che “passano” in radio ma poi passano in fretta. Il rischio, però, fa parte del gioco e se a rischiare c’è chi ha sulle spalle uno zaino pieno di anni di lavoro, gavetta, fatiche, sacrifici, desideri e sogni… allora l’auspicio è dei migliori. Un mix vincente, insomma: canzoni dal suono pieno e avvolgente, il vivace arrangiamento di voci e strumenti all’unisono, una perfetta simbiosi fra semplicità, naturalezza, personalità e grinta, un impatto e una presenza scenica notevoli e tanta competenza e professionalità condite, però, da una buona dose di estro e follia. A completare il tutto, poi, la musicalità dei testi, l’intreccio armonioso delle parole: testi senza tempo, sospesi tra passato e presente, che si fanno avvolgenti e travolgenti a suon di ritmi alterni e virtuosi.

Quando, poi, a fare da cornice ad un loro concerto c’è uno scenario suggestivo come quello del mulino fortificato di Sisto V, lo spettacolo è assicurato: il successo arriva, c’è, si vede e, soprattutto, si sente. L’occasione, infatti, è quella giusta per registrare il videoclip live del nuovo singolo “Polline” e quando il pubblico, caldo e numeroso, è chiamato a “partecipare”… non se lo fa ripetere più volte: dalla serie “quando il dovere diventa un piacere”.

Dal palco, loro, i sei protagonisti assicurano che è stato un “belvedere”: “Il concerto di ieri sera per noi è stato unico e speciale. Siamo rimasti sopratutto senza parole per il calore che le persone ci hanno regalato! Può sembrare scontato ma, ieri più che mai, il pubblico che ha ballato sotto al palco con noi è stato il vero spettacolo!! Il videoclip live registrato ieri e che promuoverà il nuovo singolo “Polline” sicuramente riuscirà a dare un assaggio di questa magica serata più di quanto possano fare le nostre parole!!”.

Ma lo spettacolo, visto dall’altra prospettiva, non è di certo stato da meno: la gioia e l’energia che provenivano dal palco e dai volti carichi e quasi increduli dei protagonisti erano più che all’altezza della situazione.

Eh si, deve essere davvero emozionante constatare che, ad ogni nuovo appuntamento, una folla sempre più numerosa si diverta a cantare a memoria le loro canzoni ed accorgersi che, di volta in volta, entusiasmo e partecipazione crescano sempre di più, in maniera quasi esponenziale.

E’ il fascino della musica, che da sempre incanta e trascina. E’ l’effetto di un passaparola positivo che si va diffondendo. Si percepisce, però, che per loro “la musica sta cambiando” e che la loro, di musica, sta iniziando a riecheggiare sempre più in là. Che sia solo l’inizio di una meravigliosa avventura verso un futuro pieno di successi? Noi, intanto, glielo auguriamo di cuore. Sarebbe un buon auspicio per tutti quelli che hanno talento e sogni a volontà intuire che il successo è solo una conseguenza di ciò che si è meritato. Senza dimenticare mai, però, che il vero successo è “quello di fare della propria vita ciò che si desidera.”(H.D.Thoreau)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *