Collection Atletica Sambenedettese avanti tutta!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Andrea Pacitto con il suo inseparabile compagno di allenamenti John Mark NaloccaSAN BENEDETTO DEL TRONTO -Tre luoghi diversi e distanti tra loro e tre ennesime storie esaltanti della Collection Atletica Sambenedettese da raccontare.

Andando da Nord verso Sud incominciamo dalla splendida Raiffeisen Arena di Bressanone, ridente località ai confini con l’Austria, dove ha avuto luogo la 33° edizione del Brixia Meeting, incontro internazionale per rappresentative regionali.

Superstar della rassegna è stato Loris Manojlovic che ha vinto i 400 metri ad ostacoli allievi battendo il meglio della specialità a livello nazionale e non  solo con il tempo di 54”45, nonostante l’impegno del mattino nella distanza dei 110 ostacoli dove è giunto secondo con il tempo di 13”97 che migliora nettamente il suo personal best. Loris da solo, con i suoi 32 punti, ha praticamente conquistato un quinto del bottino della Regione Marche che è giunta decima con 153.5 punti nella classifica Allievi.

Sempre negli ostacoli, eccellente crono di Andrea Pacitto che nei 110 ostacoli juniores giunge secondo con il tempo di 14”43, seconda migliore prestazione nazionale di categoria dell’anno, denotando uno stato di forma notevole. Questo risultato premia la costanza e la passione di Andrea che, lo scorso fine anno, è stato sul punto di lasciare l’atletica ma ha deciso di rimettersi in gioco con grande caparbietà allenandosi al fianco del grande Maestro John Mark Nalocca, suo inseparabile compagno di allenamenti che, assieme al tecnico Teresa Morelli,  ha saputo fornire i giusti stimoli contribuendo alla rinascita del giovane ostacolista.

Spostiamoci ad Ancona, allo stadio Dorico, dove sono andati in scena i Campionati Italiani di Staffette e di prove multiple della categoria Master. Cesare Alesi ha conquistato la medaglia d’argento nel Decathlon nella Categoria MM50, massacrante disciplina che prevede ben 10 gare nell’arco di due giorni. Cesare, che è stato in testa i alcune fasi della gara, è riuscito a terminare la sua gara che tante soddisfazioni gli ha dato negli anni 90 conquistando la piazza d’onore con 4871 punti, posizioneche migliora il bronzo conseguito lo scorso inverno nella rassegna tricolore del Pentathlon indoor.

Ed infine concludiamo la narrazione di un week end da incorniciare per gli atleti Orange arrivando a L’Aquila dove ha avuto luogo l’ennesimo capolavoro di  Emma Silvestri che, in totale solitudine dal momento che la seconda è giunta con ben 22 secondi di distacco, ha migliorato il suo personal best nei 1000 metri sfondando il muro dei 3 minuti con il tempo di 2’59”18, terza migliore prestazione nazionale Cadette dell’anno. E’ indubbio che, debitamente sollecitata da avversarie del suo rango, Emma Silvestri potrebbe siglare ben altro tempo e dovremo attendere i Campionati Italiani di categoria di ottobre, che si svolgeranno sempre in terra d’Abruzzo a Sulmona, per conoscere i veri limiti della mezzofondista rivierasca, vero e proprio vanto dello sport cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *