Grottammare eventi, in preparazione lo Sbarco di Alessandro III

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

sacra sbarcoGROTTAMMARE – Sono iniziati i preparativi per l’organizzazione de “Lo Sbarco di Alessandro III”. Partiranno in questi giorni le lettere di convocazione dei figuranti che rievocheranno l’approdo di papa Alessandro III sulle coste grottammaresi, nel 1177, evento che ricorda la genesi della più importante storia della tradizione cittadina, la Sacra.

Le date scelte per l’edizione 2015 sono sabato 4 luglio e domenica 5 luglio, per garantire alla manifestazione la più ampia affluenza di pubblico possibile.

Lo “Sbarco” si terrà nella serata di sabato 4 luglio; domenica 5, invece, proseguiranno i festeggiamenti nel piazzale della Stazione.

L’iniziativa è promossa dall’assessorato alla Formazione e ai Talenti, con la collaborazione dell’associazione Presepe Vivente Grottammare per gli aspetti logistici e il supporto del Comitato di quartiere Stazione per gli appuntamenti gastronomici a tema medievale.

“Sebbene sia una giovane iniziativa, essa è ormai entrata nel cuore dei cittadini e dei turisti, soprattutto per la sua originalità e per il suo legame profondo con la storia di Grottammare e la sua principale tradizione ovvero la Sacra”, afferma il sindaco e assessore al ramo Enrico Piergallini nel chiamare a raccolta i figuranti presso la sala Kursaal per il 15 giugno alle ore 21: “Essendo voi i protagonisti della manifestazione, la presenza a questa riunione è indispensabile: l’occasione, infatti, sarà fondamentale per raccogliere le adesioni e condividere le scelte artistiche e logistiche dell’evento”.

Dall’anno 2012, lo Sbarco di papa Alessandro III è l’evento di apertura dell’estate grottammarese, nato per accompagnare la città e i suoi ospiti da un’edizione all’altra della Sacra. La manifestazione ha la funzione di mantenere viva la memoria locale sulla ricorrenza dal momento che la sua ciclicità – si celebra solo nell’anno in cui il primo giorno di luglio capita di domenica – a volte è lunga anche fino a 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *