Un mondo di libri, tempo di riscossa per la buona lettura

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

libriDi Marco Calvarese

C’era una volta il “bookcrossing”, il sogno che dal 2001 cerca di trasformare il mondo intero in una grande biblioteca. Ci sono stati anche i giralibri, libera libri, libri liberi, libri in libertà e anche le “biblioteche di strada”, piccoli contenitori sparsi nelle città dove tutti possono prendere e lasciare libri gratuitamente. Tutte quante idee di persone o privati cittadini, spaventate dall’idea che il libro potesse finire in cantina o, ancora peggio, dimenticato perché ritenuto ormai inutile. Un involgarimento generale che si misura in cifre: meno del 50% degli italiani legge. Numeri che preoccupano anche l’Associazione italiana editori (Aie), pronta a cercare la riscossa del libro con l’iniziativa “#ioleggoperché”, organizzata per il 23 aprile in concomitanza con la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore” e con il “Maggio dei libri”. Sarà Milano la piazza principale dell’evento che coinvolge, da Nord a Sud, tutta l’Italia attraverso una rete di “messaggeri”. Volontari ingaggiati attraverso internet tra gruppi di lettura, associazioni, scuole, università e librerie che hanno prenotato il “kit” composto dei 24 libri della collana appositamente creata per l’evento del 23 aprile e che provvederanno a distribuire il più capillarmente possibile ai potenziali lettori.

I titoli della collana. Questi i titoli dei libri che gli editori associati ad Aie hanno scelto per #ioleggoperché, in edizione speciale per la quale non verranno percepiti diritti d’autore e che, grazie alla collaborazione con la Fondazione Libri italiani accessibili (Lia), sarà accessibile per i disabili visivi su www.libriitalianiaccessibili.it: “Il corvo” (Kader Abdolah – Iperborea), “Il manoscritto incompleto” (Kamal Abdulla – Sandro Teti Editore), “Brancaleone” (Age & Scarpelli, Mario Monicelli – Gallucci), “Acciaio” (Silvia Avallone – Rizzoli), “Oceano Mare” (Alessandro Baricco – Feltrinelli), “Una canzone per Bobby Long” (Ronald Everett Capps – Mattioli 1885), “L’ordine delle cose” (Paolo Capriolo – Edizioni EL), “La verità dell’Alligatore” (Massimo Carlotto – Edizioni e/o), “Lo splendore della vita” (Sveva Casati Modignani – Sperling & Kupfer), “I frutti dimenticati” (Cristiano Cavina – Marcos y Marcos), “Due di due” (Andrea De Carlo – Bompiani), “Non avevo capito niente” (Diego De Silva – Einaudi), “Il cacciatore di aquiloni” (Khaled Hosseini – Piemme), “Warrior Cats. Il ritorno nella foresta” (Erin Hunter – Sonda), “L’estate dei segreti perduti” (Emily Lockhart – De Agostini), “Splendore” (Margaret Mazzantini – Mondadori), “Nella casa di vetro” (Giuseppe Munforte – Gaffi), “La formula del professore” (Yôko Ogawa – Il Saggiatore), “Quando sei nato non puoi più nasconderti” (Maria Pace Ottieri – Nottetempo), “Come un romanzo” (Daniel Pennac – Feltrinelli), “La foto sulla spiaggia” (Roberto Riccardi – Giuntina), “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore” (Luis Sepúlveda – Guanda), “Il mercante dei libri maledetti” (Marcello Simoni – Newton Compton Editori) e “Galeotto fu il collier” (Andrea Vitali – Garzanti).

Numeri e grandi lettori. Incoraggianti i numeri che l’iniziativa registra e che ha visto un crescendo d’interesse: particolarmente attive Puglia, Lombardia, Sicilia, Piemonte, Campania e Veneto. Non manca l’interesse anche di nomi illustri. Affianco a Samuele Bersani e Pacifico che hanno composto la colonna sonora del progetto, ci sono personaggi che vestiranno i panni di messaggeri “pronti a tutto” per promuovere la lettura. Tra questi il deejay Linus, la comica Geppi Cucciari, l’attrice Lella Costa, l’inviato di Striscia Vittorio Brumotti, il comico Dario Vergassola.

Al fianco dell’evento. Molte altre le iniziative a contorno di #ioleggoperché, la prima in ordine cronologico è quella messa in campo il 12 aprile dalla Serie A di calcio e dall’Associazione italiana arbitri (Aia): le partite sono state aperte con uno scambio di libri tra i giocatori e tra gli arbitri prima del fischio d’inizio. Stesso rito anche per la Serie B di calcio che ripeterà il gesto il 19 aprile. Seguiranno poi il bookcrossing che darà l’opportunità ai ragazzi di scambiarsi versi e libri nei corridoi delle loro scuole; mentre in 200 istituti superiori di tutta Italia i titoli della collana speciale diventeranno argomento di gruppi di lettura e discussione durante il “Maggio dei libri”; inoltre è stato bandito un concorso per gli universitari chiamati a registrare un video di 90 secondi che racconti il testo preferito. Le iniziative del 23 aprile dureranno tutta la notte in alcune località come Milano, Cosenza, Sassari, Vicenza e Roma dove si svolgerà la “notte bianca delle librerie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *