VIDEO I giornalisti cattolici ricordano Sabatino d’Angelo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sabatino d'Angelo

Nella foto, Sabatino D’Angelo in collegamento per “TG1 Mercoledì Sport” per il commento di Sambenedettese-Milan 0-3, partita di Coppa Italia svoltasi al “Riviera delle Palme” il 13 settembre 1988

Vedi anche: FOTO Incontro giornalisti cattolici, Vescovo Carlo: Dobbiamo avere il coraggio di destare le coscienze!

DIOCESI – Un giornalista che per decenni ha narrato la storia delle Marche non solo sportive. Un giornalista che ha visto nascere la Testata Giornalistica Regionale.

Un amico di tutti noi e una figura fondamentale dell’UCSI Marche e nel mondo sindacale, Una persona simpatica e seria allo stesso tempo che oltre ad una grande professionalità in un mestiere entusiasmante quanto maltrattato è stato un padre di famiglia esemplare.

A due decenni dalla scomparsa l’incontro dei giornalisti cattolici svoltosi domenica 25 presso i locali della Caritas in località Ponterotto è stato dedicato a Sabatino D’Angelo, figura storica del giornalismo marchigiano e della sede regionale RAI delle Marche.

Sabatino è stato un maestro e stereotipo per i giornalisti del presente e del futuro ed è stato ricordato da tutti gli amici e i colleghi di sempre che gli hanno voluto bene, oltre alle sue donne: la moglie Giulia e le figlie Francesca e Chiara.

E’stato un momento di grande emozione per tutti i presenti e per il nostro Vescovo Carlo Bresciani, nella quale ha esortato i presenti ad avere coraggio, lo stesso coraggio che ebbe Giona, che seppe affrontante e superare grandi problemi contribuendo alla salvezza della città da ciò che non era buono.

Infine, oltre a Sabatino è stato rivolto un pensiero ad un’altra istituzione del giornalismo diocesano: Silvana Scaramucci, che come Sabatino è stata capace di trasmettere ai più giovani un giornalismo sano, libero ed etico.

Ascolta le parole del nostro Vescovo Carlo Bresciani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *