Un rosario per l’Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RosarioDa Zenit di Elisabetta Pittino

È stato lanciato in questi giorni a Brescia il Rosario Perpetuo per l’Italia. Venerdì 12 Settembre, ricorrenza del Santo Nome di Maria , ci si troverà alle 21.30 Piazza Paolo VI a Brescia. Lanciata su facebook https://www.facebook.com/pages/Rosario-per-lItalia/839064079458650?fref=ts, l’ iniziativa è nata da un gruppo di amici, Brescia Veritas, che “hanno deciso di intraprendere alcune iniziative culturali di portata missionaria per formare le persone sui temi che riguardano da vicino la vita umana e le sue relazioni perché i problemi della società dipendano in larga misura dalla crisi di valori”.

Per l’Italia perché il nostro paese “sta vivendo una crisi antropologica e spirituale, che incide su tutti gli aspetti della società, dalla religione, all’economia, all’educazione. La storia la fanno gli uomini e visto lo stato drammatico in cui ci troviamo, riteniamo necessario ricorrere ad un intervento “straordinario”.

La Madonna a Fatima ci ha fatto comprendere che, «per il potere che il Padre ha dato al Rosario, non c’è problema personale, né familiare, né nazionale, né internazionale, che non si possa risolvere con il Rosario» (Lucia di Fatima). Per questo vogliamo chiedere l’intercessione della Madonna per l’Italia”.

“Il Rosario per l’Italia – spiega il gruppo Veritas – non è solo un evento devozionale, ma vuole proporsi anche come momento di apostolato missionario che si apre sul quotidiano del nostro Paese”.

In questo sensoè un evento culturale, “per l’annuncio che esso dà sulle dimensioni della società nel suo insieme”, un evento missionario, “perché ognuno deve sentirsi portato ad invitare altre persone”, e infine “un gesto di carità, perché si prega per tutta la Nazione, e perché testimoniare Cristo è la prima e più grande forma di carità che si possa fare a chiunque”.

Come si può partecipare al Rosario per l’Italia? Dovunque ci si trovi, seguendo le indicazioni su Facebook, oppure andando di persona in Piazza Paolo VI a Brescia.

Sono due le modalità per partecipare: con il rosario perpetuo, ovunque ci si trovi, tramite il sito internet ci si può prenotare per la recita del Rosario, scegliendo data ed orario; con il Rosario in piazza perché, spiega Brescia Veritas, “non possiamo più essere «cristiani di sacrestia» (Papa Francesco), perché occorre mettere in pubblico la fede con rinnovato vigore, perché la fede è anche un fatto pubblico e non solo privato, perché la libertà di religione non deve essere limitata alla sola libertà di culto”.

Il Rosario verrà recitato ogni primo venerdì del mese dopo cena o anche durante la notte. “È fondamentale che il Rosario per l’ Italia (in piazza o perpetuo), sia pregato secondo le intenzioni, uguali per tutti, decise dal gruppo”, spiegano gli organizzatori.

Le intenzioni, proclamate tutte all’inizio del Rosario, sono le seguenti:

1) Per il Papa e i pastori della Chiesa: siano sempre fedeli e saldi nel compiere la volontà di Dio nel loro ministero;

2) Per le vocazioni sacerdotali e alla vita consacrata: la risposta vocazionale dei

fedeli sia sempre più diffusa, generosa, obbediente e perseverante;

3) Per l’unità della famiglia: ne venga rispettata la natura, ne venga riconosciuto e tutelato il ruolo sociale;

4) Per il lavoro: sia equamente distribuito secondo la dignità e la necessità di ogni

cittadino;

5) Per la crisi economica: possa trovare soluzione nell’impegno onesto dei

responsabili del Paese e per l’assistenza straordinaria della Vergine Maria;

6) Per la difesa della vita e della dignità propria di ogni persona dal concepimento alla morte naturale;

7) Per la formazione integrale, culturale e spirituale, dei giovani perché abbiano il sostegno di una solida educazione cattolica, possano crescere come buoni cristiani ed onesti cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *