Ripatransone, pellegrini in visita alla tomba della Serva di Dio Suor Maria Addolorata

Condividi questo articolo sui social o stampalo

RIPATRANSONE – Domenica 4 maggio, un nutrito gruppo di pellegrini provenienti dal maceratese, si è recato presso il convento delle suore passioniste di Ripatransone per rendere culto alla Serva di Dio Suor Maria Addolorata, le cui spoglie mortali sono conservate e custodite con amore presso la chiesa del convento. I fedeli hanno partecipato alla celebrazione officiata da Padre Pasquale Giamberardini, vice postulatore per la causa di Beatificazione di sr Addolorata, e al termine, dopo una sosta di preghiera di fronte alla tomba della suora, hanno avuto la possibilità di visitare la sua stanza. Il convento continua a rimanere un punto di riferimento importante, per i ripani e non, sia dal punto di vista spirituale che di opere di carità, motivo per il quale i fedeli manifestano una grande gratitudine e un grande attaccamento nei confronti delle suorine, come dimostrato dalla reazione che i cittadini ebbero quando si ventilò l’ipotesi del trasferimento provvisorio delle stesse presso un’altra struttura. Grande importanza viene data anche al processo di beatificazione di Suor Maria Addolorata, la suora passionista, originaria di Montegranaro, che morì nel sanatorio di Teramo nel 1954, offrendo tutte le sue sofferenze a Dio con queste parole: “Gesù mio, ti amo con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutte le forze. Ti offro tutta me stessa, fino alle intime fibre del cuore!”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *