Il Papa in Corea del Sud

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sono arrivati ieri in Vaticano i rappresentanti del Comitato promotore della visita del Papa in Corea del Sud per mettere a punto la macchina organizzativa in vista del viaggio del Pontefice ad agosto. A riferirlo è la Radio Vaticana. Padre Chung Ui-chul e Padre Hur Young- Yup, responsabili rispettivamente delle Celebrazioni liturgiche e delle Pubbliche relazioni, si confronteranno con i vertici degli organismi omologhi vaticani per gli ultimi dettagli.
Nel frattempo, rende noto Radio Vaticana, è stato presentato il logo ufficiale dell’evento: due fiamme, una di colore blu e l’altra rossa che si intersecano, alla base delle quali ci sono due onde che rappresentano una barca. Il logo si ispira ovviamente al motto della visita papale, “Alzati, rivestiti di luce, la gloria del Signore brilla sopra di te” (Is, 60,1). I colori scelti indicano le due Coree e l’intreccio tra le fiamme vuole sottolineare l’auspicio di una immediata riunificazione dei due Paesi. Le onde blu che formano la barca sono a forma di lame di coltello, segno del sacrifico dei martiri della Chiesa coreana. Il blu sta a significare la misericordia di Dio, grande come l’Oceano. Il viaggio apostolico si terrà in occasione della 6ª Giornata della Gioventù Asiatica, che si svolgerà nella diocesi di Daejeon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *