Cupra Marittima, laganum con maiale in porchetta piace alla giuria “Artocria”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

photo1 (1) photo2

CUPRA MARITTIMA – Un nuovo piatto farà parte del menù “Artocria 2014” ed è stato creato dai giovanissimi studenti dell’Ipssar Buscemi di San Benedetto del Tronto.
Durante la mattinata di venerdì 14 marzo infatti presso l’Istituo Alberghiero una giuria composta dall’assessore al turismo di Cupra Marittima Marco Malaigia, un rappresentante dell’Archeclub di Cupra Alessandro Ciarrocchi, Sante Basili del comitato organizzatore Artocria, Alfonso Sgattoni preside dell’Istituto, il dottor Mario Civerchia presidente dell’Accademia Marchigiani dell’Anno in Italia e all’Estero, Gilberto Locciani dell’Unione dei Comuni hanno assaggiato e scelto i piatti preparati dagli alunni del terzo B, terzo E, terzo C e terzo D.
Tra le tante pietanze preparate dai ragazzi hanno concquistato il podio: Laganum con maiale selvatico di Vincenzo Guastella e Matteo Lallone classificato al primo posto, il guanciale in agrodolce di Davide Postacchini e Giacchino Menzietti al secondo posto, il maiale alle mele e pane fritto di Giulia D’Angelo e Benedetta Tirro’ al terzo posto.
Ai vincitori è andata una targa e a tutti i partecipanti un attestato, mentre alla scuola è stata donata dall’amministrazione di Cupra un pregiato macchinario per la pasta a mano.
Ha affermato Malaigia: “Scegliere è stata davvero dura poiché i piatti preparati da questi ragazzi erano davvero tutti ottimi.
I cibi proposti saranno tutti presi in considerazione, non solo i primi tre classificati, poiché se lo meritano davvero. Oggi abbiamo gettato le basi per una collaborazione proficua che potrebbe puntare, perché no, a caratterizzare il Piceno con un piatto che affonda le radici ai tempi dei romani”.
Ha aggiunto il preside Sgattoni: “Mi complimento con i partecipanti che sono stati all’altezza delle aspettative.
Hanno saputo infatti interpretare lo spirito del compito loro richiesto, stando attenti alle precise caratteristiche del periodo storico da far rivere nelle pietanze”.
Gli studenti sono stati formati appositamente, l’iniziativa infatti è collegata al Laboratorio Sperimentale Gastronomico per la storia e la cultura del territorio promosso dall’Archeoclub di Cupra.
Un plauso va anche alla chef Tiziana Ficcadenti che ha seguito i ragazzi in questa avventura.
Ora non resta che aspettare l’edizione Artocria 2014 per assaggiare le gustose novità gastronomiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *