Al Kursaal va di scena l’assurdo con il “Teatro del Sorriso”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

commedia kursaal

GROTTAMMAREAre you ready for “Commedie Nostre”? Questo lo slogan con cui l’Associazione Lido degli Aranci, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Grottammare, aprirà il primo decennale della rassegna di teatro amatoriale.

Un viaggio antropologico attraverso l’arte del teatro, esplorando l’affascinante mondo del dialetto e riscoprendo le profonde radici della nostra cultura popolare.
Grottammare si candida a perla del teatro amatoriale adriatico: sabato 15 Febbraio al Teatro Kursaal di Grottammare il primo di ben 8 appuntamenti.

Il debutto è affidato alla prestigiosa compagnia anconetana “Teatro del Sorriso”, nata nell’aprile del 1997 per volontà di alcuni attori anconetani, provenienti da diverse formazioni marchigiane di teatro e cabaret, e che vanta già numerosi riconoscimenti nazionali.
Dal festival del dialetto di Varano ai festeggiamenti nazionali per l’Unità d’Italia, passando per la kermesse “Camminando attraverso la voce” al Politeatro di Milano fino al festival internazionale di teatro amatoriale di Viterbo.

Lo spettacolo “Serata varietà” è un collage di sketch rivisti ed adattati, tratti dal repertorio classico del varietà, introdotti e presentati da un divertente e scanzonato corpo di ballo.
Lo pervade una ironia sottile, trattata con eleganza e delicatezza, supportata da scenografie stilizzate ed essenziali, con elementi mobili che compongono la scena.

L’adattamento, curato dai registi Erika Giorgetti ed Ettore Budano, lega con un filo rosso i sette sketch di cui si compone lo spettacolo, facendo sì, che i personaggi che escono da uno, ritornino poi in quelli successivi, rappresentano l’ideale continuazione delle storie narrate all’inizio.

I pezzi sono stati scelti in virtù della loro comicità surreale, tipica del teatro dell’assurdo.
La scelta è di coerenza con il nome della Compagnia (Teatro del Sorriso), nella quale si sorride per situazioni buffe e divertenti senza malizia, senza la ferocia che, spesso, è alla base di certe scene di comicità grossolana, dove ci sono la cattiveria del comico e il gusto di mettere impietosamente alla berlina i vizi più bestiali delle persone.

L’ironia, invece, nasce dalla bonaria consapevolezza che certi tic, certi difetti, certe manie possiamo averli tutti, e finiamo con il sorridere per una indulgente accettazione dei nostri limiti, evidenziati dalle situazioni strampalate e assurde che si vengono a creare in scena.

Presenta la serata la show girl abruzzese Manuela Cermignani. A lei il compito di introdurre al pubblico il premio “Grottammare Mask”, una novità assoluta attraverso la quale si vuole migliorare l’interazione con la platea, al fine di assegnare, insieme al voto di una giuria tecnica, un riconoscimento alla compagnia che riscuoterà il maggior gradimento da parte del pubblico nell’arco della rassegna.

Una kermesse cresciuta negli anni, nata da una felice intuizione del Sindaco Enrico Piergallini, e che quest’anno l’Associazione ha deciso di sostenere con una politica di prezzo anticrisi, rivolta alle famiglie e capace di offrire nel weekend un’alternativa divertente.

Biglietto singolo 6 €, ridotto 3€ per bambini sotto i 10 anni. Ricordiamo che è possibile abbaonarsi alla manifestazione: 35€ adulti e 20€ bambini, con posto fisso in sala.
Per tutte le informazioni si può contattare il 335/6234568; prevendita c/o merceria “Il Cigno” di Grottammare (adiacente Piazza San Pio V).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *