Nel presepe dell’UNESCO “le pecore non sono tutte uguali”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

image
SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Per le festività 2013 il club UNESCO di San Benedetto del Tronto, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, ha promosso e organizzato “Il Presepio delle meraviglie”. Partendo dallo slogan “le pecore non sono tutte uguali” l’allestimento, realizzato con l’entusiasta collaborazione degli alunni delle scuole primarie “Moretti”, “Spalvieri”, “Alfortville” e dell’infanzia di via Puglia, vuole essere un momento di riflessione creativa e gioiosa sui temi di omologazione e diversità alla luce della “Dichiarazione Universale dell’UNESCO” inerente la diversità culturale.

L’inaugurazione si terrà sabato 21 dicembre, alle 15,30, al PalaRiviera di San Benedetto del Tronto. Il presepe sarà visitabile fino al 6 gennaio 2014 negli orari di apertura della struttura.

Un piccolo allestimento, come anticipazione del grande presepio che verrà inaugurato il prossimo sabato, è stato realizzato presso il centro diurno per disabili “Biancoazzurro” e inaugurato in occasione della Santa Messa celebrata lunedì 16 dicembre dal Vescovo S.E. Mons. Gervasio Gestori.

Alcune “pecore” realizzate dai bambini saranno esposte presso alcuni locali pubblici del centro di San Benedetto del Tronto in una sorta d’ideale “sheep parade” per le vie cittadine.

“Uno speciale ringraziamento va all’artista sambenedettese Teodosio Campanelli per l’insostituibile supporto artistico – dichiara Laura Cennini, presidente dell’Unesco locale – alle dirigenti dei tre Istituti Scolastici Cittadini e all’Amministrazione comunale per il supporto fornito a questa iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *