Balneazione, divieto alla foce dell’Albula

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei periodici prelievi effettuati l’ARPAM ha rilevato nel tratto di mare alla foce del torrente Albula una concentrazione di batteri escherichia coli e di enterococchi superiori ai limiti di legge.

Pertanto, su proposta del dirigente del settore Sviluppo e qualità del territorio e dell’economia locale, il Sindaco ha dunque disposto il divieto di balneazione per un tratto compreso tra 50 metri a nord e a sud della foce del torrente Albula.

Il divieto è valido fino a nuova comunicazione dell’ARPAM che accerti il rientro dei livelli degli inquinanti nei limiti di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *