Gli studenti sambenedettesi celebrano la Giornata mondiale dell’acqua

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Gli studenti degli Istituti comprensivi scolastici “Nord”, “Centro” e “Sud” si preparano a celebrare venerdì 22 marzo la Giornata mondiale dell’acqua. Il “World Water Day” è una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 ed è prevista all’interno delle direttive dell’ “Agenda21”, risultato della conferenza sul clima di Rio De Janeiro. Nella giornata del 22 marzo le Nazioni Unite invitano gli Stati a promuovere iniziative e attività concrete  volte a sensibilizzare la pubblica opinione sull’importanza della gestione sostenibile delle risorse idriche.

Anche le scuole di San Benedetto, dunque, aderiscono organizzando, in collaborazione con la cooperativa “A piccoli passi”, lezioni e laboratori didattici per approfondire i contenuti del cosiddetto “decalogo sul risparmio idrico”.

Ricordiamo che queste sono le famose dieci regole a valenza universale da seguire per contenere i consumi di acqua:

1. Preferiamo la doccia al bagno in vasca: ci aiuta a risparmiare fino a28.000 litridi acqua/anno

2. Usiamo un bicchiere per lavarci i denti: ci permette di risparmiare fino a10.000 litridi acqua/anno

3. Per innaffiare piante e fiori usiamo l’acqua con cui abbiamo lavato frutta e verdura

4. Per lavare i piatti non lasciamo il rubinetto aperto: riempiamo il lavello

5. L’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante per le stoviglie, conserviamola nel lavello e utilizziamola, usiamo l’acqua corrente solo per il risciacquo

6. Controlliamo ed aggiustiamo i rubinetti che perdono: applichiamo i frangigetti aeratori

7. Usiamo lo sciacquone del water con parsimonia: con lo scarico differenziato risparmieremo circa il 30% d’acqua

8. Per i giardini usiamo acqua non potabile ed innaffiamo la sera perché l’acqua evapora più lentamente

9. Usiamo latrice e lavastoviglie a pieno carico e di sera

10. Non laviamo l’automobile con acqua potabile

“La giornata dell’acqua è non solo l’occasione per svolgere attività di approfondimento tra i giovani nelle scuole cittadine ma anche per fare il punto sulle azioni in corso a tutela di questo bene primario – afferma l’assessore all’ambiente Paolo Canducci –  In questo senso mi piace ricordare che presto saranno attive a San Benedetto e Porto d’Ascoli due “case dell’acqua”, ovvero due punti di distribuzione di acqua pubblica sia naturale che frizzante” grazie al sostegno del Consorzio per il Bacino Imbrifero del Tronto (BIM) e del Gruppo Gabrielli spa. Un modo concreto di dare attuazione al principio che l’Ente ha inserito nel proprio Statuto, ovvero il riconoscimento dell’acqua come bene comune pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *