Premiati i nuovi maestri del lavoro a Palazzo San Filippo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO – Sei nuovi maestri del lavoro del Piceno sono stati premiati stamani nello splendido salone “De Carolis” di Palazzo San Filippo, messo gentilmente a disposizione dal Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Graziella Patrizi.
La significativa cerimonia, organizzata dall’Amministrazione Provinciale giunta alla 34° esima edizione, costituisce una importante occasione per valorizzare quanti, con la loro capacità e professionalità, hanno lavorato al servizio della comunità locale.

I maestri del lavoro che hanno ricevuto targhe ricordo dal Presidente della Provincia Piero Celani, alla presenza delle massime autorità del territorio sono: Marcello Cosenza, dipendente della ditta Sipa Costruzioni di S. Benedetto; Emiliano Fazzini, impiegato della Magazzini Gabrielli S.p.A. di Ascoli Piceno; Nello Mozzoni, dipendente della Duezeta Costruzioni di Ascoli Piceno; Giovanni Ripani, impiegato della Fainplast S.r.l. di Ascoli Piceno; Francesco Sciocchetti dell’azienda Central Frigor Marconi di S. Benedetto e infine Sandro Tosti, impiegato della Pfizer Italia – stabilimento di Ascoli Piceno.

Alla significativa cerimonia, oltre al Presidente Celani ed al Prefetto Patrizi, hanno preso parte numerose autorità civili, militari e religiose tra cui S.E. Mons. Silvano Montevecchi Vescovo di Ascoli Piceno, il Vice Sindaco di Ascoli Giovanni Silvestri, il Vice Presidente della Provincia Pasqualino Piunti, il Presidente del Consiglio Provinciale Armando Falcioni, l’Assessore Provinciale al Lavoro Aleandro Petrucci, l’Assessore al Lavoro del Comune di S. Benedetto Avv. Luca Spadoni, il Sindaco di Rotella Domenico Gentili, il Capogruppo Consiliare del Comune di Castel di Lama Piero Mozzoni, il Questore di Ascoli Piceno dott. Giuseppe Fiore, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Col. Alessandro Patrizio, Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Fabrizio Chirico, il Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato dott. Piero Possanzini, il Comandante del 235° Reggimento Piceno Col. Michele Vicari, il Comandante della Polstrada di Ascoli dott. Maurizio Collina, il Direttore della Casa Circondariale di Marino del Tronto dott.sa Lucia Di Feliceantonio, il Comandante dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno dott. Achille Cipriani, il Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto Capitano di Fregata Michele Castaldo.

All’iniziativa hanno partecipato i massimi rappresentanti della Federazione Maestri del Lavoro: il neo Presidente Nazionale Amilcare Brugni, il Console Regionale Iridio Mazzucchelli e i consoli provinciali di Ascoli Piceno Francesco Rocca e di Macerata Adriano Marzioni.
Erano anche presenti il Presidente di Confindustria Ascoli dott. Bruno Bucciarelli, il Consigliere della Camera di Commercio Igino Cacciatori, rappresentanti delle associazioni sindacali e gli esponenti dell’imprenditoria Picena i cui lavoratori sono stati oggi insigniti della targa di riconoscimento: Barbara Gabrielli, Vice Presidente dell’omonimo gruppo, Battista Faraotti Presidente della Fainplast, il dott. Giuseppe Allocca direttore dello stabilimento Pfizer di Ascoli, l’Assessore Provinciale Bruno Gabrielli in rappresentanza dell’azienda Central Frigor Marconi di S. Benedetto, Carmelo Silvestri titolare della Sipa Costruzioni e Matteo e Stefano Rozzi titolari dell’impresa Duezeta costruzioni.

Ringrazio il Prefetto Patrizi e tutte le autorità presenti che, con una partecipazione corale e compatta, dimostrano l’attenzione e la sensibilità verso il territorio ed il tema fondamentale del lavoro in momento di grande difficoltà – ha dichiarato il Presidente Celani – Paolo VI ha affermato che la società ha bisogno di maestri e di esempi e chi, meglio di coloro che hanno lavorato con grande abnegazione, passione e competenza per la crescita della propria azienda e della comunità, possono lanciare un segnale di fiducia e di speranza per il futuro. Si avverte una grande voglia di ripartire e di impegnarsi per la ripresa e dello sviluppo – ha aggiunto Celani – le 675 domande presentate alla Provincia dalle imprese per i progetti sull’innovazione tecnologica costituiscono una tangibile dimostrazione di questa volontà di produrre, lavorare ed evolversi”.

Il Prefetto di Ascoli dott.sa Graziella Patrizi ha sottolineato come questa cerimonia “rende omaggio al valore del lavoro che, in base all’art. 1 della Costituzione rappresenta il fondamento stesso della Repubblica”. La dott.sa Patrizi ha inoltre evidenziato come “in un momento di grande disagio per l’occupazione è importante che le istituzioni e le forze sociali ed economiche collaborino in maniera sempre più sinergica per superare le difficoltà”.

S. E. il Vescovo Mons. Montevecchi ha posto in risalto “la necessità di tenere sempre vivo il senso di appartenenza verso la propria azienda e la comunità per un proficuo impegno al servizio della collettività”.
Il Console Regionale dei Maestri del Lavoro Iridio Mazzucchelli ha espresso grande apprezzamento “per la presenza dei rappresentati delle imprese accanto ai propri dipendenti in un autentico spirito di squadra e di vicinanza ai valori dell’impegno civico”.
Infine Amilcare Brugni, recentemente nominato Presidente Nazionale della Federazione Maestri del Lavoro a riconoscimento della eccellente attività e dinamismo della Federazione provinciale di Ascoli ha annunciato che tra due anni il congresso nazionale dell’associazione dovrebbe svolgersi proprio nel capoluogo piceno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *