Assegnate le nuove deleghe regionali, parole chiave: “Lavoro, crescita e innovazione”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Il confronto ha riguardato l’attuazione del programma di governo e le relative priorità, con la difesa del lavoro e dell’occupazione,  il rilancio della crescita con il sostegno della competitività del sistema economico, la tutela della coesione sociale e del sistema di welfare, la valorizzazione delle risorse turistiche anche su scala internazionale.  Si è anche evidenziata la necessità, di fronte ai nuovi tagli che si prefigurano sui trasferimenti statali nel prossimo triennio di oltre -1 miliardo di euro, di valorizzare le risorse umane e patrimoniali per rafforzare l’azione di innovazione e riforma organizzativa dell’amministrazione regionale, per aumentare la produttività, anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, liberando risorse dalla burocrazia: le deleghe collegate a questo presidio fondamentale sono state concentrate all’Assessore Luigi Viventi, le cui responsabilità salgono in considerazione della collaborazione diretta con il Presidente sulla programmazione generale della Regione. All’Assessore Paolo Eusebi è stata assegnata anche la delega alle infrastrutture, particolarmente cara all’Idv, in virtù del ruolo svolto dal ministro alle infrastrutture Antonio Di Pietro nel periodo 2006-2008 per lo sviluppo infrastrutturale delle Marche, che sta procedendo in maniera molto spedita.

Il Presidente conferma la delega al turismo, in considerazione delle indicazioni delle associazioni di categoria, che sarà gestita per rafforzare il binomio turismo-cultura anche su scala internazionale. Tra gli altri cambiamenti, all’Assessore Sara Giannini sono state attribuite le pari opportunità; all’Assessore Luca Marconi la promozione della cooperazione e all’Assessore Sandro Donati la green economy.

Di seguito le nuove deleghe della Giunta Regionale:

Paolo Petrini, Vicepresidente: politiche comunitarie, agricoltura, sviluppo rurale, agriturismo, bonifica, zootecnia, forestazione, industria agroalimentare, alimentazione;

Antonio Canzian: progetto speciale per il Piceno, commercio, fiere e mercati, tutela dei consumatori, lavori pubblici, edilizia pubblica, enti locali e partecipazione, rapporti con l’Assemblea legislativa, servizi pubblici locali;

Sandro Donati: beni ambientali, green economy, tutela e risanamento ambientale, gestione dei rifiuti, parchi e riserve naturali, risorse idriche; energia e fonti rinnovabili;

Sara Giannini: industria, artigianato, ricerca scientifica e tecnologica, sostegno all’innovazione per i settori produttivi, cave e miniere, pesca marittima e nelle acque interne, diritti e pari opportunità;

Marco Luchetti: lavoro, istruzione, diritto allo studio, formazione professionale ed orientamento, professioni, previdenza complementare ed integrativa;

Pietro Marcolini: bilancio, finanze e federalismo fiscale, demanio e valorizzazione del patrimonio, in collaborazione con l’Assessore Luigi Viventi, credito, provveditorato ed economato, rapporti con le agenzie, gli enti dipendenti e le società partecipate, in collaborazione con il Presidente e gli Assessori competenti, beni ed attività culturali;

Luca Marconi: sostegno alla famiglia e servizi sociali, cooperazione allo sviluppo, emigrazione, immigrazione, promozione della cooperazione;

Almerino Mezzolani: tutela della salute, veterinaria, volontariato, acque minerali, termali e di sorgente;

Paolo Eusebi: viabilità, porti ed aeroporti, difesa del suolo e della costa, protezione civile, polizia locale e politiche integrate per la sicurezza, in collaborazione con il Presidente, politiche giovanili, sport e tempo libero, caccia e pesca sportiva, impianti ed infrastrutture sportive;

Viventi Luigi: trasporti, reti di trasporto, mobilità e logistica integrata, urbanistica e governo del territorio, reti ICT e progetto cloud, in collaborazione con il Presidente riguardo alla programmazione e alla politica regionale unitaria e con l’Assessore Pietro Marcolini riguardo al demanio ed alla valorizzazione del patrimonio, organizzazione amministrativa e valorizzazione del personale, decentramento amministrativo, territori montani e politiche per la montagna, interventi post – terremoto per la ricostruzione e lo sviluppo;

Il Presidente Spacca si è riservato le competenze relative a: riforme istituzionali, rapporti con le istituzioni internazionali, comunitarie, nazionali e locali, turismo e internazionalizzazione, programmazione e politica regionale unitaria, in collaborazione con l’Assessore Luigi Viventi, affari generali, istituzionali e legali, sistema informativo statistico, ordinamento dell’informazione e della comunicazione, persone giuridiche private e nomine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *